eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie europee · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Cultura · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Viaggio in treno · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Ultime notizie dalla Russia · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga

Lo scherzo del COVID nella metropolitana di Mosca atterra il video blogger nella prigione russa

Lo scherzo del COVID nella metropolitana di Mosca atterra il video blogger nella prigione russa
Lo scherzo del COVID nella metropolitana di Mosca atterra il video blogger nella prigione russa
Scritto da Harry Johnson

I funzionari delle forze dell'ordine hanno affermato che Dzhabarov aveva deliberatamente "provocato il panico" sul sistema di transito, in un momento in cui le notizie sulla diffusione del COVID-19 in Cina e altrove stavano iniziando a fare notizia e la gravità e i sintomi della malattia erano poco compresi.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Uno scherzo spericolato ha fatto suonare l'allarme alla metropolitana di Mosca.
  • Karomat Dzhaborov è stato dichiarato colpevole di teppismo.
  • Il video blogger è stato condannato a 28 mesi dietro le sbarre.

Il tribunale russo ha condannato uno scandaloso video blogger tagiko a 2 anni e 4 mesi di carcere dopo uno scherzo crudele in Metropolitana di Mosca nel febbraio dell'anno scorso, quando ha fatto finta di essere "mortalmente infetto" dal coronavirus e aveva le convulsioni sul pavimento dell'auto della metropolitana, facendo suonare l'allarme agli altri passeggeri.

Lo scherzo del COVID nella metropolitana di Mosca atterra il video blogger nella prigione russa

Karomat Dzhaborov è stato dichiarato colpevole di teppismo da un giudice nella capitale russa lunedì per lo scherzo, che è stato filmato dai suoi amici nel momento in cui i timori per il virus emergente stavano appena iniziando a crescere. Stanislav Melikhov e Artur Isachenko, che erano con lui in quel momento, sono stati entrambi condannati a due anni di sospensione condizionale.

Nel video, pubblicato sul suo canale Instagram "Kara Prank", si vede Dzhaborov inciampare in un vagone della metropolitana pieno zeppo e cadere a terra. Quando dei pendolari preoccupati intervengono per aiutarlo, inizia a contorcersi e a stringersi la gola come se avesse un attacco. Qualcuno nella clip poi grida "coronavirus", allontanando i passeggeri da lui.

La polizia ha arrestato il burlone pochi giorni dopo e, quando è emerso che aveva dato l'indirizzo sbagliato agli inquirenti, è stato trattenuto in carcere in vista del processo. Inizialmente i pubblici ministeri avevano cercato un periodo di detenzione di quattro anni per il cittadino tagiko.

I funzionari delle forze dell'ordine hanno affermato che Dzhabarov aveva deliberatamente "provocato il panico" sul sistema di transito, in un momento in cui le notizie sulla diffusione del COVID-19 in Cina e altrove stavano iniziando a fare notizia e la gravità e i sintomi della malattia erano poco compresi. All'epoca, in Russia erano stati documentati solo due casi di virus, ma da allora 6.21 milioni di persone sono risultate ufficialmente positive.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento