Leggici | Ascoltaci | Guardaci | Registrati Eventi live | Disattiva gli annunci | Dal Vivo |

Fai clic sulla tua lingua per tradurre questo articolo:

Afrikaans Afrikaans Albanian Albanian Amharic Amharic Arabic Arabic Armenian Armenian Azerbaijani Azerbaijani Basque Basque Belarusian Belarusian Bengali Bengali Bosnian Bosnian Bulgarian Bulgarian Cebuano Cebuano Chichewa Chichewa Chinese (Simplified) Chinese (Simplified) Corsican Corsican Croatian Croatian Czech Czech Dutch Dutch English English Esperanto Esperanto Estonian Estonian Filipino Filipino Finnish Finnish French French Frisian Frisian Galician Galician Georgian Georgian German German Greek Greek Gujarati Gujarati Haitian Creole Haitian Creole Hausa Hausa Hawaiian Hawaiian Hebrew Hebrew Hindi Hindi Hmong Hmong Hungarian Hungarian Icelandic Icelandic Igbo Igbo Indonesian Indonesian Italian Italian Japanese Japanese Javanese Javanese Kannada Kannada Kazakh Kazakh Khmer Khmer Korean Korean Kurdish (Kurmanji) Kurdish (Kurmanji) Kyrgyz Kyrgyz Lao Lao Latin Latin Latvian Latvian Lithuanian Lithuanian Luxembourgish Luxembourgish Macedonian Macedonian Malagasy Malagasy Malay Malay Malayalam Malayalam Maltese Maltese Maori Maori Marathi Marathi Mongolian Mongolian Myanmar (Burmese) Myanmar (Burmese) Nepali Nepali Norwegian Norwegian Pashto Pashto Persian Persian Polish Polish Portuguese Portuguese Punjabi Punjabi Romanian Romanian Russian Russian Samoan Samoan Scottish Gaelic Scottish Gaelic Serbian Serbian Sesotho Sesotho Shona Shona Sindhi Sindhi Sinhala Sinhala Slovak Slovak Slovenian Slovenian Somali Somali Spanish Spanish Sudanese Sudanese Swahili Swahili Swedish Swedish Tajik Tajik Tamil Tamil Thai Thai Turkish Turkish Ukrainian Ukrainian Urdu Urdu Uzbek Uzbek Vietnamese Vietnamese Xhosa Xhosa Yiddish Yiddish Zulu Zulu

Perdita irreversibile: Liverpool spogliata dello status di patrimonio mondiale dell'UNESCO

Perdita irreversibile: Liverpool spogliata dello status di patrimonio mondiale dell'UNESCO
Perdita irreversibile: Liverpool spogliata dello status di patrimonio mondiale dell'UNESCO
Scritto da Harry Johnson

Liverpool perde il suo status di patrimonio mondiale "a causa della perdita irreversibile di attributi che trasmettono l'eccezionale valore universale della proprietà".

Stampa Friendly, PDF e Email
  • L'UNESCO ha privato Liverpool del suo status di Patrimonio dell'Umanità.
  • Il lungomare di Liverpool era stato danneggiato dalla riqualificazione delle aree abbandonate del lungomare della città.
  • A Liverpool è stato concesso l'ambito status nel 2004 in riconoscimento della sua storia come centro commerciale durante l'impero britannico e per i suoi punti di riferimento architettonici.

Alla riunione odierna del suo Comitato del Patrimonio Mondiale, il Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) concluse che il lungomare di Liverpool era stato danneggiato da una riqualificazione da 5.5 miliardi di sterline (7.48 miliardi di dollari) delle aree abbandonate del lungomare della città e dalla costruzione di uno stadio da 500 milioni di sterline (680 milioni di dollari) sul sito del vecchio Bramley-Moore Dock.

Pertanto, l'UNESCO ha privato Liverpool del suo status di Patrimonio dell'Umanità "a causa della perdita irreversibile di attributi che comunicano l'eccezionale valore universale della proprietà", causata dalla riqualificazione delle aree portuali della città e dalla costruzione di uno stadio di calcio sul lungomare.

L'UNESCO ha annunciato la sua decisione di delistare Liverpool in una dichiarazione pubblicata sul suo sito web.

Il Liverpool ha definito "incomprensibile" la decisione di rimuovere il suo status, sostenendo che il "sito Patrimonio dell'Umanità non è mai stato in condizioni migliori" a causa delle centinaia di milioni investiti in tutta la città. 

Nonostante le proteste di Liverpool, l'UNESCO afferma di aver avvertito il Liverpool nel 2012 che il suo status era a rischio di rimozione se avesse proceduto con gli sviluppi pianificati del lungomare. Tuttavia, la città ha scelto di portare avanti i suoi progetti di costruzione indipendentemente dal rischio per il suo titolo di sito Patrimonio dell'Umanità. 

A Liverpool è stato concesso l'ambito status nel 2004 in riconoscimento della sua storia come centro commerciale durante l'impero britannico e per i suoi punti di riferimento architettonici. Nell'assegnare il titolo alla città, l'UNESCO ha fatto riferimento in modo specifico alle aree portuali, che avevano svolto un ruolo significativo nel corso dei secoli XVIII, XIX e XX.

La decisione di delistare Liverpool ne fa la terza città a perdere il suo status, insieme alla valle dell'Elba a Dresda, in seguito alla costruzione di un ponte a quattro corsie che attraversa il paesaggio, e all'Arabian Oryx Sanctuary in Oman, dopo aver ridotto le dimensioni del suo area protetta del 90%.

Stampa Friendly, PDF e Email