Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ caraibico · XNUMX€ crimine · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Haiti Ultime notizie · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie dagli USA · XNUMX€ Notizie varie

Haiti chiede alle truppe statunitensi di proteggere le infrastrutture del Paese

Haiti chiede truppe Usa per proteggere le infrastrutture del Paese
Haiti chiede truppe Usa per proteggere le infrastrutture del Paese
Scritto da Harry Johnson

La richiesta è stata avanzata dopo che il segretario di Stato americano Tony Blinken e lo stesso presidente Joe Biden avevano “promesso di aiutare Haiti” a seguito dell'assassinio del presidente all'inizio di questa settimana.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Il portavoce del Pentagono ha rifiutato di commentare la richiesta.
  • Agenti federali statunitensi dell'FBI e del Dipartimento per la sicurezza interna sarebbero stati inviati nella capitale haitiana per assistere "il prima possibile".
  • I “terroristi urbani” potrebbero sfruttare le attuali tensioni e compiere ulteriori attentati.

Il ministro delle elezioni di Haiti Mathias Pierre ha affermato che Haiti ha chiesto agli Stati Uniti di inviare truppe statunitensi per aiutare a stabilizzare il paese e proteggere infrastrutture critiche come riserve petrolifere, aeroporti e porti in mezzo al caos dopo l'assassinio del presidente Jovenel Moise.

Secondo il ministro, la richiesta è stata avanzata dopo che il segretario di Stato americano Tony Blinken e lo stesso presidente Joe Biden avevano “promesso di aiutare Haiti” a seguito dell'assassinio del presidente all'inizio di questa settimana. Ha avvertito che i "terroristi urbani" potrebbero sfruttare le attuali tensioni e compiere ulteriori attacchi.

Alla richiesta di chiarimenti sul fatto che il Pentagono invierà alcun supporto militare alla nazione insulare caraibica, un portavoce del dipartimento ha rifiutato di commentare. 

Mentre la portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti Jalina Porter ha anche affermato durante la conferenza stampa di oggi di non poter confermare che tale richiesta sia stata fatta, il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha notato che gli agenti federali dell'FBI e del Dipartimento per la sicurezza interna sarebbero stati inviati al Capitale haitiana per assistere “il prima possibile”.

Moise è stato ucciso da un gruppo di uomini armati nella sua casa vicino a Port-au-Prince mercoledì mattina presto; anche sua moglie è stata gravemente ferita e trasportata in aereo in un ospedale di Miami, in Florida.

Sebbene siano emersi pochi dettagli sugli assassini, i funzionari haitiani hanno affermato che dietro il complotto c'erano almeno 28 persone, tra cui 26 cittadini colombiani e due haitiani-americani. Il capo della polizia nazionale Leon Charles ha confermato giovedì che 15 colombiani e i due americani sono stati presi in custodia, mentre altri tre sono stati uccisi in scontri a fuoco con la polizia. Al momento, ha detto che altri otto sospetti sono rimasti in libertà.  

Mentre i timori di disordini aumentano, Haiti rimane in uno "stato d'assedio" ufficiale, con coprifuoco, chiusura delle frontiere e controlli dei media più severi imposti a livello nazionale, mentre i soldati sono stati schierati per sorvegliare le strade. L'ordinanza di emergenza di 15 giorni rimarrà in vigore fino alla fine di questo mese.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni.
Harry vive a Honolulu, Hawaii ed è originario dell'Europa.
Ama scrivere e ha ricoperto il ruolo di redattore dei compiti per eTurboNews.