Notizie governative · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Incontri · XNUMX€ News · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Spagna Ultime notizie · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Turismo Talk · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Notizie varie

Restrizioni di viaggio per paesi e regioni secondo UNWTO

Limitazione di viaggio Travel
Rapporto sulle restrizioni di viaggio dell'Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite (UNWTO)
Scritto da Dmytro Makarov

L'UNWTO è già in ritardo quando ha pubblicato oggi un nuovissimo rapporto sulle restrizioni di viaggio per paesi e regioni. Il partner di ricerca UNWTO presenta un opuscolo dal design accattivante che i lettori di eTN possono scaricare.

Il nuovissimo rapporto riflette una situazione vera il 1 giugno. Più di un mese fa e prima che la versione Delta di COVID-19 riattaccasse il mondo dei viaggi e del turismo

"Le restrizioni di viaggio per paesi e regioni cambiano costantemente e un rapporto cartaceo supportato dal governo UNWTO non sarà in grado di recuperare in modo tempestivo", afferma Juergen Steinmetz, presidente del World Tourism Network (wtn.travel)

Stampa Friendly, PDF e Email
  1. Secondo l'ultima edizione del Rapporto sulle restrizioni di viaggio per paesi e regioni del Agenzia specializzata delle Nazioni Unite per il turismo, a partire dal 1 giugno, il 29% di tutte le destinazioni nel mondo ha le frontiere completamente chiuse al turismo internazionale.
  2. Di questi, più della metà sono stati completamente chiusi ai turisti da maggio 2020 o più, con la maggior parte di questi appartenenti agli Stati di sviluppo delle piccole isole dell'Asia e del Pacifico.
  3. In confronto, solo tre destinazioni (Albania, Costa Rica, Repubblica Dominicana) sono completamente aperte ai turisti, senza restrizioni ora in atto. 

Il lancio globale della vaccinazione e la maggiore adozione di soluzioni digitali per viaggiare sicuri dovrebbero portare a un aumento della mobilità internazionale nelle settimane e nei mesi a venire, indicano gli ultimi dati dell'Organizzazione mondiale del turismo (UNWTO).

Uno su tre (34%) di tutte le destinazioni sono parzialmente chiuso36%  richiedere un risultato del test COVID-19 negativo all'arrivo, in alcuni casi in combinazione con l'obbligo di quarantena. I dati confermano la tendenza ad adottare destinazioni più sfumate, approcci alle restrizioni basati su prove e rischi sui viaggi, in particolare alla luce dell'evoluzione della situazione epidemiologica e dell'emergere di nuove varianti del virus. Infatti, il 42% di tutte le destinazioni ha introdotto restrizioni specifiche per i visitatori provenienti da destinazioni con varianti di preoccupazione che vanno dalla sospensione dei voli e chiusura delle frontiere alla quarantena obbligatoria.  

Le restrizioni di viaggio per Paesi e regioni possono essere molto diverse e cambiare in qualsiasi momento. Il rapporto UNWTO pubblicato ha più di un mese e importanti cambiamenti sono già avvenuti e dovrebbero essere studiati da viaggiatori e professionisti del viaggio.

Clicca qui per scaricare l'intero report. (PDF)

Inoltre, poiché la maggior parte di quelle destinazioni con le misure più severe hanno alcuni dei tassi di vaccinazione più bassi, i dati indicano anche un legame tra velocità di vaccinazione e allentamento delle restrizioni. In confronto, quelle destinazioni che hanno tassi di vaccinazione più elevati e dove i paesi sono in grado di lavorare insieme su norme e protocolli armonizzati come quelli che lavorano nell'area Schengen dell'Unione Europea, sono in una posizione migliore per consentire al turismo di tornare lentamente. 

Ritmi diversi

Permangono differenze regionali per quanto riguarda le restrizioni di viaggio. Il 70% di tutte le destinazioni in Asia e nel Pacifico sono completamente chiuse, contro solo il 13% in Europa, il 20% nelle Americhe, il 19% in Africa, e il 31% in Medio Oriente

Valutare i requisiti attuali per passeggeri vaccinati, il 17% di tutte le destinazioni in tutto il mondo menziona specificamente i passeggeri vaccinati nei propri regolamenti. Nella maggior parte dei casi, le restrizioni di viaggio continuano ad applicarsi ai passeggeri completamente vaccinati (che hanno ricevuto due dosi di un vaccino approvato), sebbene, in altri, tutte le restrizioni vengano revocate. L'UNWTO prevede che questo si evolverà in modo significativo nelle prossime settimane.

Il rapporto indica che il riavvio del turismo globale rimarrà in sordina finché i governi continueranno a consigliare cautela. Quattro dei 10 principali mercati di origine continuano a consigliare ai propri cittadini di non viaggiare all'estero non essenziali (questi quattro hanno generato il 25% di tutti gli arrivi internazionali nel 2018).

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Dmytro Makarov

Dmytro Makarov è originario dell'Ucraina, vive negli Stati Uniti da quasi 10 anni come ex avvocato.