Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Hotel e resort · XNUMX€ Investimenti · XNUMX€ News · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Resort · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Turismo Talk · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Ultime notizie dagli USA · XNUMX€ Notizie varie

21 dei 25 principali mercati alberghieri statunitensi in depressione o recessione

21 dei 25 principali mercati alberghieri statunitensi in depressione o recessione
21 dei 25 principali mercati alberghieri statunitensi in depressione o recessione
Scritto da Harry Johnson

I mercati degli hotel urbani, che dipendono fortemente dal business di eventi e riunioni di gruppo, continuano ad affrontare una grave crisi finanziaria poiché sono stati colpiti in modo sproporzionato dalla pandemia.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Gli hotel urbani sono ancora in un ciclo di "depressione", mentre l'intero settore alberghiero statunitense rimane in una "recessione".
  • I viaggi d'affari sono in calo e non si prevede che tornino ai livelli del 2019 almeno fino al 2023 o 2024.
  • Gli hotel sono l'unico segmento dell'industria dell'ospitalità e del tempo libero che non ha ancora ricevuto aiuti diretti nonostante siano tra i più colpiti.

Nonostante un aumento dei viaggi di piacere, un nuovo rapporto mostra che la strada per la ripresa per il settore alberghiero è lunga con 21 dei primi 25 US mercati alberghieri che restano in una fase di depressione o recessione. I nuovi dati mostrano che gli hotel urbani sono ancora in un ciclo di "depressione", mentre l'intero settore alberghiero statunitense rimane in una "recessione".

I mercati urbani, che dipendono fortemente dal business di eventi e riunioni di gruppo, continuano ad affrontare una grave crisi finanziaria poiché sono stati colpiti in modo sproporzionato dalla pandemia. Gli hotel urbani sono diminuiti del 52% nelle entrate delle camere a maggio rispetto a maggio 2019. Ad esempio, New York City, che rimane in una depressione, ha visto un terzo delle sue camere d'albergo (42,030 camere) spazzate via dalla pandemia di COVID-19 , con quasi 200 hotel che chiudono in città.

Il recente aumento dei viaggi di piacere per l'estate è incoraggiante per il settore alberghiero, ma i viaggi di lavoro e di gruppo, la più grande fonte di entrate del settore, impiegheranno molto più tempo per riprendersi. I viaggi di lavoro sono in calo e non si prevede che tornino ai livelli del 2019 almeno fino al 2023 o al 2024. Anche grandi eventi, convegni e riunioni di lavoro sono già stati cancellati o rinviati almeno fino al 2022.  

Il rapporto mostra la devastazione economica che ancora deve affrontare i mercati alberghieri e sottolinea la necessità di un aiuto mirato da parte del Congresso per l'industria in difficoltà.

"Mentre alcuni settori stanno iniziando a riprendersi con l'allentamento delle restrizioni COVID-19 in tutto il paese, il settore alberghiero statunitense è ancora in recessione, con i mercati più colpiti in depressione", ha affermato Chip Rogers, presidente e CEO di AHLA. “Mentre molti altri settori duramente colpiti hanno ricevuto aiuti federali mirati, il settore alberghiero no. Abbiamo bisogno che il Congresso approvi il Save Hotel Jobs Act bipartisan in modo che gli hotel nelle regioni più colpite, in particolare i mercati urbani, possano trattenere e assumere nuovamente i dipendenti fino a quando la domanda di viaggi, in particolare i viaggi d'affari, non tornerà ai livelli pre-pandemia".

Gli hotel sono l'unico segmento dell'industria dell'ospitalità e del tempo libero che non ha ancora ricevuto aiuti diretti nonostante siano tra i più colpiti. Ecco perché AHLA e UNITE HERE, il più grande sindacato dei lavoratori dell'ospitalità del Nord America, hanno unito le forze per chiedere al Congresso di approvare il Save Hotel Jobs Act bipartisan introdotto dal senatore Brian Schatz (D-Hawaii) e dal rappresentante Charlie Crist (D- Fla.).

Questa legislazione fornirebbe un'ancora di salvezza ai lavoratori alberghieri, fornendo l'assistenza di cui hanno bisogno per sopravvivere fino a quando i viaggi, in particolare i viaggi di lavoro, non torneranno ai livelli pre-pandemia.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni.
Harry vive a Honolulu, Hawaii ed è originario dell'Europa.
Ama scrivere e ha ricoperto il ruolo di redattore dei compiti per eTurboNews.