Ultime notizie europee · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Hotel e resort · XNUMX€ Investimenti · XNUMX€ Notizie di lusso · XNUMX€ News · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Resort · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Turismo Talk · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Notizie varie

L'aumento della domanda alberghiera globale si confronta con costi competitivi competing

L'aumento della domanda alberghiera globale si confronta con costi competitivi competing
L'aumento della domanda alberghiera globale si confronta con costi competitivi competing
Scritto da Harry Johnson

I viaggiatori tornano in aereo o si mettono in viaggio per una necessaria pausa dalla monotonia del lavoro da casa e dal sovraccarico di Netflix.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Il 25 giugno 2021, secondo la TSA, sono passate 2,137,584 persone negli aeroporti degli Stati Uniti.
  • Negli Stati Uniti, dove molti stati e comuni continuano ad allentare i protocolli COVID, le entrate degli hotel hanno continuato la loro marcia in avanti a maggio.
  • Gli hotel europei sono in ritardo rispetto ad altre regioni poiché molti paesi continuano a utilizzare regolamenti che ostacolano il ritorno dei viaggi.

Con la pandemia globale che mostra alcuni segni di cedimento, l'industria alberghiera collettiva sta raccogliendo i frutti, mentre i viaggiatori tornano sugli aerei o si mettono in viaggio per una pausa necessaria dalla monotonia del lavoro da casa e dal sovraccarico di Netflix. L'industria alberghiera è felice di accoglierli di nuovo, ma una continua diminuzione delle entrate, il prodotto di alcuni segmenti che non stanno ancora tornando con entusiasmo, come le aziende e i gruppi, completata dall'aumento delle spese e da un mercato del lavoro fin troppo difficile, stanno avendo conseguenze sulla linea di fondo.

La spinta degli Stati Uniti

Il 25 giugno 2021, 2,137,584 persone sono passate negli aeroporti statunitensi, secondo la TSA, un numero che era il 78% del totale il 25 giugno 2019 e il 237% in più rispetto al 25 giugno 2020. Le persone si stanno muovendo di nuovo, il che significa che stanno di nuovo in hotel.

Nell' USA, dove molti stati e comuni continuano ad allentare i protocolli COVID, le entrate hanno continuato la loro marcia in avanti a maggio, con RevPAR in aumento del 539% rispetto allo stesso periodo di un anno fa, ma ancora inferiore del 51% rispetto a maggio 2019. Con le entrate delle camere sostenute dal segmento del tempo libero , le entrate totali hanno seguito l'esempio, fino a $ 127 per camera disponibile, un aumento del 541% rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

I costi del lavoro sono aumentati di quasi $ 20 per camera disponibile dallo scorso maggio, un costo che dovrebbe continuare ad aumentare man mano che gli albergatori scoprono di dover sborsare di più e aggiungere incentivi per attirare i dipendenti che sono ancora reticenti a tornare a lavorare nell'ospitalità o che hanno cambiato carriera percorsi.

La performance operativa lorda per camera disponibile ha raggiunto i 40.55 dollari a maggio, con un aumento del 319% rispetto allo stesso periodo di un anno fa, ma del 63% in meno rispetto a maggio 2019.

L'Europa è ancora bloccata

Gli hotel europei sono in ritardo rispetto ad altre regioni poiché molti paesi continuano a utilizzare regolamenti che ostacolano il ritorno dei viaggi. A maggio, gli hotel hanno potuto raccogliere solo un TRevPAR di $ 49.83, che ha portato a un GOPPAR quasi in pareggio di € 2.52, che, sebbene estremamente basso, è stato in realtà il primo mese di profitto positivo per la regione da settembre 2020.

Il costo totale del lavoro nel mese ha raggiunto i 23.76 €, il 46.8% in più rispetto allo stesso periodo di un anno fa e solo 6 € in meno rispetto al RevPAR totale delle camere.

APAC in costante ascesa

In Asia-Pacifico, i forti viaggi interni stanno avendo un profondo impatto sulle prestazioni alberghiere della regione. RevPAR nel mese ha raggiunto $ 59.07, il 141% in più rispetto allo stesso periodo di un anno fa. È stato sostenuto da un tasso di occupazione di quasi il 50% e dall'aumento dell'ADR, che ha raggiunto $ 118 nel mese. TRevPAR di $ 106.39 è stato il prodotto di un continuo aumento delle entrate accessorie, poiché F&B RevPAR ha raggiunto $ 40.77 nel mese di maggio, il 152% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno fa.

A scavare nelle entrate sono stati i costi generali, che, a $ 30.26 per camera disponibile, sono aumentati del 44.9% rispetto allo stesso periodo di un anno fa e $ 12 in meno rispetto a maggio 2019. GOPPAR nel mese è stato di $ 27.55, un clamoroso 1,040% in più rispetto a maggio 2020 , ma ancora meno della metà di maggio 2019.

Il Medio Oriente lascia il segno

Simile all'APAC, il Medio Oriente sta registrando un bel rimbalzo sulla scia dei tassi più alti e dell'aumento dell'occupazione. Il RevPAR nel mese è stato registrato a $ 76.57, un aumento del 222% rispetto all'anno precedente, contribuendo a portare a TRevPAR di $ 120.88, un aumento del 228% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Nel frattempo, poiché i costi del lavoro rimangono stabili, a poco meno di $ 40 per camera disponibile, GOPPAR ha raggiunto $ 37.29 nel mese, il 430% in più rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Il Medio Oriente ha ora avuto 10 mesi consecutivi di performance di profitto positivo.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni.
Harry vive a Honolulu, Hawaii ed è originario dell'Europa.
Ama scrivere e ha ricoperto il ruolo di redattore dei compiti per eTurboNews.