Leggici | Ascoltaci | Guardaci | Registrati Eventi live | Disattiva gli annunci | Dal Vivo |

Fai clic sulla tua lingua per tradurre questo articolo:

Afrikaans Afrikaans Albanian Albanian Amharic Amharic Arabic Arabic Armenian Armenian Azerbaijani Azerbaijani Basque Basque Belarusian Belarusian Bengali Bengali Bosnian Bosnian Bulgarian Bulgarian Cebuano Cebuano Chichewa Chichewa Chinese (Simplified) Chinese (Simplified) Corsican Corsican Croatian Croatian Czech Czech Dutch Dutch English English Esperanto Esperanto Estonian Estonian Filipino Filipino Finnish Finnish French French Frisian Frisian Galician Galician Georgian Georgian German German Greek Greek Gujarati Gujarati Haitian Creole Haitian Creole Hausa Hausa Hawaiian Hawaiian Hebrew Hebrew Hindi Hindi Hmong Hmong Hungarian Hungarian Icelandic Icelandic Igbo Igbo Indonesian Indonesian Italian Italian Japanese Japanese Javanese Javanese Kannada Kannada Kazakh Kazakh Khmer Khmer Korean Korean Kurdish (Kurmanji) Kurdish (Kurmanji) Kyrgyz Kyrgyz Lao Lao Latin Latin Latvian Latvian Lithuanian Lithuanian Luxembourgish Luxembourgish Macedonian Macedonian Malagasy Malagasy Malay Malay Malayalam Malayalam Maltese Maltese Maori Maori Marathi Marathi Mongolian Mongolian Myanmar (Burmese) Myanmar (Burmese) Nepali Nepali Norwegian Norwegian Pashto Pashto Persian Persian Polish Polish Portuguese Portuguese Punjabi Punjabi Romanian Romanian Russian Russian Samoan Samoan Scottish Gaelic Scottish Gaelic Serbian Serbian Sesotho Sesotho Shona Shona Sindhi Sindhi Sinhala Sinhala Slovak Slovak Slovenian Slovenian Somali Somali Spanish Spanish Sudanese Sudanese Swahili Swahili Swedish Swedish Tajik Tajik Tamil Tamil Thai Thai Turkish Turkish Ukrainian Ukrainian Urdu Urdu Uzbek Uzbek Vietnamese Vietnamese Xhosa Xhosa Yiddish Yiddish Zulu Zulu

ONU al G7: la produzione di vaccini COVID-19 sicuri deve superare i profitti

ONU al G7: la produzione di vaccini COVID-19 sicuri deve superare i profitti
ONU al G7: la produzione di vaccini COVID-19 sicuri deve superare i profitti
Scritto da Harry Johnson

Nonostante la produzione straordinariamente rapida di vaccini COVID-19 sicuri ed efficaci, non è stata seguita un'azione rapida per favorire la parità di accesso in tutti i paesi e le regioni.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Nove esperti indipendenti hanno affermato che è tempo di solidarietà e cooperazione internazionale.
  • Miliardi di persone nel Sud del mondo vengono lasciate indietro.
  • Gli esperti delle Nazioni Unite hanno esortato le aziende farmaceutiche a unirsi al pool di accesso alla tecnologia COVID-19 dell'OMS.

“Tutti hanno diritto ad avere accesso a un vaccino per il COVID-19 che sia sicuro, efficace, tempestivo e basato sull'applicazione del miglior sviluppo scientifico”, hanno affermato gli esperti in vista del vertice di tre giorni del gruppo intergovernativo del G7 di paesi leader nel Regno Unito, che inizia venerdì.

Non c'è tempo per le barriere

I nove esperti indipendenti hanno affermato che è tempo che "la solidarietà e la cooperazione internazionali" aiutino tutti i governi a vaccinare le persone e salvare vite umane.

“Non è il momento di lunghe trattative o di pressioni per erigere barriere al fine di proteggere i profitti aziendali”, hanno sottolineato.

Nonostante la produzione straordinariamente rapida di vaccini COVID-19 sicuri ed efficaci, non è stata seguita un'azione rapida per favorire la parità di accesso in tutti i paesi e le regioni.

“Miliardi di persone nel Sud del mondo vengono lasciate indietro. Vedono i vaccini come un miraggio o un privilegio per il mondo sviluppato", hanno spiegato gli esperti, che, hanno aggiunto, "prolungherebbero inutilmente la crisi, aumenterebbero drasticamente il bilancio delle vittime e acuirebbero il disagio economico, possibilmente seminando i disordini sociali".

Priorità all'equità

Gli esperti dei diritti hanno fatto eco alla loro dichiarazione dell'anno scorso sui costi umani della pandemia, affermando che in un momento in cui milioni di persone affrontano povertà e fame, i leader del G7 devono fare della loro massima priorità proteggere la vita e la salute delle persone nei più socialmente e situazioni economicamente precarie.

“È scioccante che, secondo Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) rapporti, meno dell'uno per cento di tutti i vaccini somministrati finora sono andati a paesi a basso reddito", hanno sottolineato, sottolineando che i diritti di proprietà intellettuale non devono diventare una barriera alla produzione a basso costo e all'espansione dell'offerta.

Diritti umani

Gli esperti delle Nazioni Unite hanno esortato le aziende farmaceutiche ad aderire al pool di accesso alla tecnologia COVID-19 (C-TAP) dell'OMS per condividere know-how, dati e proprietà intellettuale e hanno ricordato che mentre l'accordo TRIPs sui diritti di proprietà intellettuale prevede alcune flessibilità, inclusa la possibilità di autorizzazioni obbligatorie in caso di emergenza nazionale, sono insufficienti per rispondere all'attuale pandemia.

"La massimizzazione della produzione di vaccini sicuri deve avere la precedenza sul trarre profitto da una pandemia globale", hanno affermato. “Gli Stati devono garantire che la tutela legale della proprietà intellettuale e dei brevetti non pregiudichi il diritto di tutti ad avere accesso a un vaccino sicuro, tempestivo ed efficace”.

Gli esperti hanno ricordato agli Stati di allineare le loro azioni ai Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani e garantire che le istituzioni multilaterali, come l'Organizzazione mondiale del commercio (OMC), “non limitino la capacità dei loro Stati membri di adempiere al loro dovere di proteggere né impedire alle imprese di rispettare i diritti umani”.

La massimizzazione della produzione di vaccini sicuri deve avere la precedenza sul trarre profitto da una pandemia globale.

Stampa Friendly, PDF e Email