Leggici | Ascoltaci | Guardaci | Registrati Eventi live | Disattiva gli annunci | Dal Vivo |

Fai clic sulla tua lingua per tradurre questo articolo:

Afrikaans Afrikaans Albanian Albanian Amharic Amharic Arabic Arabic Armenian Armenian Azerbaijani Azerbaijani Basque Basque Belarusian Belarusian Bengali Bengali Bosnian Bosnian Bulgarian Bulgarian Catalan Catalan Cebuano Cebuano Chichewa Chichewa Chinese (Simplified) Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Chinese (Traditional) Corsican Corsican Croatian Croatian Czech Czech Danish Danish Dutch Dutch English English Esperanto Esperanto Estonian Estonian Filipino Filipino Finnish Finnish French French Frisian Frisian Galician Galician Georgian Georgian German German Greek Greek Gujarati Gujarati Haitian Creole Haitian Creole Hausa Hausa Hawaiian Hawaiian Hebrew Hebrew Hindi Hindi Hmong Hmong Hungarian Hungarian Icelandic Icelandic Igbo Igbo Indonesian Indonesian Irish Irish Italian Italian Japanese Japanese Javanese Javanese Kannada Kannada Kazakh Kazakh Khmer Khmer Korean Korean Kurdish (Kurmanji) Kurdish (Kurmanji) Kyrgyz Kyrgyz Lao Lao Latin Latin Latvian Latvian Lithuanian Lithuanian Luxembourgish Luxembourgish Macedonian Macedonian Malagasy Malagasy Malay Malay Malayalam Malayalam Maltese Maltese Maori Maori Marathi Marathi Mongolian Mongolian Myanmar (Burmese) Myanmar (Burmese) Nepali Nepali Norwegian Norwegian Pashto Pashto Persian Persian Polish Polish Portuguese Portuguese Punjabi Punjabi Romanian Romanian Russian Russian Samoan Samoan Scottish Gaelic Scottish Gaelic Serbian Serbian Sesotho Sesotho Shona Shona Sindhi Sindhi Sinhala Sinhala Slovak Slovak Slovenian Slovenian Somali Somali Spanish Spanish Sudanese Sudanese Swahili Swahili Swedish Swedish Tajik Tajik Tamil Tamil Telugu Telugu Thai Thai Turkish Turkish Ukrainian Ukrainian Urdu Urdu Uzbek Uzbek Vietnamese Vietnamese Welsh Welsh Xhosa Xhosa Yiddish Yiddish Yoruba Yoruba Zulu Zulu

Ocean House presso l'hotel Watch Hill: grandi scalinate che non portano da nessuna parte

Ocean House presso l'hotel Watch Hill: grandi scalinate che non portano da nessuna parte
Ocean House all'hotel Watch Hill

Ocean House è un grande hotel fronte mare in stile vittoriano originariamente costruito nel 1868 su Bluff Avenue nel quartiere storico di Watch Hill a Westerly, Rhode Island.

  1. L'originale Ocean House era una struttura centrale nel distretto storico di Watch Hill, che è elencato nel registro nazionale dei luoghi storici.
  2. La chiusura dell'hotel originale includeva la sua mancanza di servizi moderni, le sue condizioni fatiscenti e la sua non conformità con i codici edilizi correnti.
  3. Le grandi scale non portano da nessuna parte e l'acqua piovana filtrava attraverso le pareti.

L'hotel originale del 1868 è stato chiuso nel 2003; è stato demolito nel 2005 e una nuova struttura è stata aperta nel 2010 nello stesso sito che ha mantenuto gran parte della forma e dell'aspetto della struttura originale, nonché il nome originale. Sia l'originale che la sua ricostruzione sono noti per la loro sconnessa architettura vittoriana e il caratteristico rivestimento giallo.

L'originale Ocean House era l'ultimo hotel di epoca vittoriana sul lungomare della terraferma del Rhode Island.

La Ocean House è stata originariamente costruita nel 1868. Era più piccola dell'altra Hotel situato a Watch Hill, ma si è ampliato con numerose aggiunte nel corso degli anni. L'originale Ocean House era una struttura centrale nel distretto storico di Watch Hill, che è elencato nel registro nazionale dei luoghi storici.

Nel marzo 2004, Girouard Associates di New Canaan, Connecticut, ha acquistato la struttura dagli eredi della famiglia Louis D. Miller, proprietaria dell'hotel dal 1938. La Girouard Associates intendeva radere al suolo Ocean House e costruire cinque grandi case fronte oceano, ma una protesta seguito. Alla fine è stato trovato un nuovo acquirente e, mentre lo spirito dell'edificio originale è stato preservato, l'edificio attuale non lo è stato.

I fattori relativi alla chiusura dell'Ocean House originale includevano la sua mancanza di servizi moderni, le sue condizioni fatiscenti e la sua non conformità con i codici edilizi attuali. L'Ocean House originale operava stagionalmente, aperta circa tre mesi all'anno, e l'edificio mancava di riscaldamento, aria condizionata e sistema di ventilazione. Negli ultimi anni della sua attività, i due piani superiori erano inutilizzati e solo 59 camere erano utilizzabili delle 159 originarie. La struttura obsoleta mancava di servizi, funzioni di servizio, requisiti di uscita, requisiti di accessibilità per disabili e parcheggio per soddisfare i codici moderni. Un articolo di giornale descriveva la sua condizione finale: “Le grandi scale non portano da nessuna parte. L'acqua piovana filtra attraverso le pareti e scorre lungo le grondaie cablate. L'ascensore di quercia è rotto.»

L'edificio di 138 anni non era conforme alle attuali norme edilizie e di sicurezza. La sua struttura in legno era stata compromessa dall'installazione indiscriminata di utenze elettriche, del gas e idrauliche, nonché da una successiva riconfigurazione delle stanze per includere bagni privati. I codici antincendio del Rhode Island sono stati rivisti e applicati in modo più rigoroso dopo l'incendio del nightclub Station del 2003, rendendo le carenze insormontabili all'Ocean House. Conformità con gli attuali standard di sicurezza, compresi quelli per finestre resistenti agli uragani con nuovi telai, una nuova fondazione in cemento con ancoraggi in acciaio, rimozione di tutta la vernice al piombo interna ed esterna e rimozione di muffe interne che richiedono la demolizione delle finiture interne.

Nel 2004, l'Ocean House non è stata autorizzata ad aprire a causa di carenze del codice; l'hotel originale ha cessato l'attività nel 2003 ed è stato venduto. La comunità ha appreso nel marzo 2004 che uno sviluppatore di fuori città aveva pianificato di radere al suolo Ocean House e costruire cinque case al suo posto, quindi gli organizzatori hanno iniziato una campagna per salvare l'edificio e preservare l'accesso pubblico di fronte all'oceano e la spiaggia. Questi organizzatori includevano rappresentanti di Preserve Rhode Island, Rhode Island Historical Preservation e Heritage Commission, nonché del National Trust. È stato trovato un altro acquirente che ha ritenuto economicamente e fisicamente impraticabile rendere l'edificio funzionale e conforme al codice, ma ha promesso di ricostruirlo da zero. L'edificio originale è stato demolito e in loco è stata costruita una nuova struttura.

Gli architetti del progetto hanno incontrato resistenza con la demolizione di Ocean House, ma hanno sostenuto con successo la ricostruzione. Hanno suggerito un edificio modellato sull'originale Ocean House come era il suo apice, intorno al 1908. Ciò consentirebbe a un hotel di 49 camere di dimensioni adeguate alle strade adiacenti, mentre si espandeva verso la spiaggia dove potevano essere ospitati 23 condomini. Inoltre, consentirebbe di disporre di strutture e funzioni di servizio che potrebbero rendere il progetto funzionalmente ed economicamente fattibile.

La struttura originale della Ocean House è stata demolita nel dicembre 2005 e la struttura successiva è stata aperta nel 2010.

Il nuovo design è di 50,000 piedi quadrati più grande dell'originale a 156,000 piedi quadrati. Ricostruisce gran parte della volumetria originale e ripristina alcuni dettagli originali che sono stati rimossi durante il funzionamento in corso della struttura, come il tetto della mansarda originale e il camino della hall. Incorpora anche nuovi elementi, tra cui servizi sotterranei e due nuove ali che si estendono dall'edificio principale, che proteggono anche le aree residenziali limitrofe dalle attività alberghiere.

La struttura originale è stata documentata e sono state conservate le dimensioni e le altezze complessive, comprese le dimensioni e la posizione delle finestre. I pezzi reali dell'edificio originale sono stati recuperati e il design replica colonne, capitelli e elementi in legno. I materiali alla portata dell'uomo sono il legno, mentre i dettagli fuori portata sono realizzati con materiali sintetici più facili da mantenere.

La nuova struttura dispone di 49 camere e 23 suite condominiali residenziali, nonché sale riunioni, spa, lap, piscina, centro fitness e ristoranti. Il design accoglie anche le funzioni di servizio necessarie a una struttura moderna: cucine moderne, banchine di carico, sale meccaniche, requisiti per l'uscita antincendio (ad esempio scale ridondanti) e strutture per il personale.

stanleyturkel
Ocean House at Watch Hill Hotel: Grandi scalinate che portano al nulla 3

Stanley Turkel è stato designato come Storico dell'anno 2020 da Historic Hotels of America, il programma ufficiale del National Trust for Historic Preservation, per il quale è stato precedentemente nominato nel 2015 e nel 2014. Turkel è il consulente alberghiero più pubblicato negli Stati Uniti. Gestisce la sua pratica di consulenza alberghiera servendo come testimone esperto in casi relativi agli hotel, fornisce consulenza in materia di gestione patrimoniale e franchising alberghiero. È certificato come Master Hotel Supplier Emeritus dall'Educational Institute of the American Hotel and Lodging Association. [email protected] 917-628-8549

È stato appena pubblicato il suo nuovo libro "Great American Hotel Architects Volume 2".

Altri libri di hotel pubblicati:

  • Grandi albergatori americani: pionieri dell'industria alberghiera (2009)
  • Costruito per durare: oltre 100 anni di hotel a New York (2011)
  • Costruito per durare: oltre 100 anni Hotel a est del Mississippi (2013)
  • Hotel Mavens: Lucius M. Boomer, George C. Boldt, Oscar del Waldorf (2014)
  • Great American Hoteliers Volume 2: Pionieri dell'industria alberghiera (2016)
  • Costruito per durare: oltre 100 anni Hotel a ovest del Mississippi (2017)
  • Hotel Mavens Volume 2: Henry Morrison Flagler, Henry Bradley Plant, Carl Graham Fisher (2018)
  • Great American Hotel Architects Volume I (2019)
  • Hotel Mavens: Volume 3: Bob e Larry Tisch, Ralph Hitz, Cesar Ritz, Curt Strand

Tutti questi libri possono essere ordinati da AuthorHouse visitando www.stanleyturkel.com e cliccando sul titolo del libro.