Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ News · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Turismo Talk · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Ultime notizie nel Regno Unito · XNUMX€ Notizie varie

Il Regno Unito non ha chiuso i confini a causa di COVID per paura di essere visto come razzista

Il Regno Unito non ha chiuso i confini a causa di COVID per paura di essere visto come razzista
Perché il primo ministro britannico non ha chiuso i confini

L'ex consigliere capo del primo ministro del Regno Unito, Dominic Cummings, ha affermato che il motivo per cui il primo ministro britannico Boris Johnson non ha mai chiuso i confini del paese all'inizio della pandemia è che pensava che potesse essere considerato razzista.

Stampa Friendly, PDF e Email
  1. Il primo ministro Johnson non voleva che il Regno Unito fosse considerato razzista chiudendo i confini del paese.
  2. Cummings ha definito questa mancanza di politica di frontiera "follia", dicendo che i viaggiatori stanno ancora arrivando in Gran Bretagna dai paesi infetti.
  3. I voli diretti da molti paesi della lista rossa al Regno Unito sono vietati, ma alcuni sono consentiti.

Secondo Cummings, al momento in cui la pandemia ha colpito, c'era una mentalità che concludeva che era "fondamentalmente razzista chiedere la chiusura dei confini e incolpare la Cina e l'intera faccenda del capodanno cinese ...", aggiungendo "e questa era fondamentalmente una sciocchezza". Cummings ha lavorato sotto il PM dal 24 luglio 2019 al 13 novembre 2020.

Il primo ministro Johnson era preoccupato che se i controlli alle frontiere fossero stati implementati, avrebbe rovinato l'industria del turismo in Gran Bretagna. Ad oggi, non esiste ancora una vera politica di confine, anche se grave preoccupazione per le varianti COVID-19 come quello indiano. Cummings ha definito questa mancanza di politica di frontiera "follia", dicendo che i viaggiatori stanno ancora arrivando in Gran Bretagna dai paesi infetti.

Invece il governo del Regno Unito ha istituito un sistema a semaforo che classifica la sicurezza dei paesi come rossa, ambrao verde. Ci sono più di 40 paesi nella lista rossa del governo, che ha le restrizioni di viaggio più severe.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Linda Hohnholz, editore eTN

Linda Hohnholz scrive e modifica articoli dall'inizio della sua carriera lavorativa. Ha applicato questa passione innata a luoghi come la Hawaii Pacific University, la Chaminade University, l'Hawaii Children's Discovery Center e ora TravelNewsGroup.