Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Cosa ce di nuovo · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Turismo Talk · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Notizie varie

OMS: il 90% dei servizi sanitari dei paesi continua a essere interrotto dalla pandemia COVID-19

OMS: il 90% dei servizi sanitari dei paesi continua a essere interrotto dalla pandemia COVID-19
OMS: il 90% dei servizi sanitari dei paesi continua a essere interrotto dalla pandemia COVID-19
Scritto da Harry Johnson

L'OMS continuerà a sostenere i paesi in modo che possano rispondere alle crescenti tensioni sui sistemi sanitari

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Nel 2020, i paesi intervistati hanno riferito che circa la metà dei servizi sanitari essenziali è stata interrotta
  • Nei primi 3 mesi del 2021, quella cifra era scesa a poco più di un terzo dei servizi
  • Più della metà dei paesi afferma di aver assunto personale aggiuntivo per aumentare la forza lavoro sanitaria

Secondo l' Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Il 90% dei servizi sanitari dei paesi continua a essere interrotto dalla pandemia COVID-19. Ci sono tuttavia alcuni segnali di progresso: nel 2020, i paesi intervistati hanno riferito che, in media, circa la metà dei servizi sanitari essenziali è stata interrotta. Nei primi 3 mesi del 2021, quella cifra era scesa a poco più di un terzo dei servizi.

Superare le interruzioni

Molti paesi hanno ora intensificato gli sforzi per mitigare le interruzioni. Questi includono informare il pubblico sui cambiamenti nell'erogazione dei servizi e fornire consigli sui modi per cercare assistenza sanitaria in sicurezza. Stanno identificando e dando priorità ai pazienti con i bisogni più urgenti.

Più della metà dei paesi afferma di aver assunto personale aggiuntivo per aumentare la forza lavoro sanitaria; reindirizzato i pazienti ad altre strutture di assistenza; e sono passati a metodi alternativi per fornire cure, come fornire più servizi a domicilio, prescrizioni di più mesi per i trattamenti e aumentare l'uso della telemedicina.

L'OMS ei suoi partner hanno anche aiutato i paesi a rispondere meglio alle sfide poste ai loro sistemi sanitari; rafforzare l'assistenza sanitaria di base e promuovere la copertura sanitaria universale.

"È incoraggiante vedere che i paesi stanno iniziando a ricostruire i loro servizi sanitari essenziali, ma resta ancora molto da fare", ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, Direttore generale dell'OMS.

“Il sondaggio evidenzia la necessità di intensificare gli sforzi e adottare ulteriori misure per colmare le lacune e rafforzare i servizi. Sarà particolarmente importante monitorare la situazione nei paesi che stavano lottando per fornire servizi sanitari prima della pandemia ".

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.