Progetto Auto

Leggici | Ascoltaci | Guardaci | Registrati Eventi live | Disattiva gli annunci | Dal Vivo |

Fai clic sulla tua lingua per tradurre questo articolo:

Afrikaans Afrikaans Albanian Albanian Amharic Amharic Arabic Arabic Armenian Armenian Azerbaijani Azerbaijani Basque Basque Belarusian Belarusian Bengali Bengali Bosnian Bosnian Bulgarian Bulgarian Catalan Catalan Cebuano Cebuano Chichewa Chichewa Chinese (Simplified) Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Chinese (Traditional) Corsican Corsican Croatian Croatian Czech Czech Danish Danish Dutch Dutch English English Esperanto Esperanto Estonian Estonian Filipino Filipino Finnish Finnish French French Frisian Frisian Galician Galician Georgian Georgian German German Greek Greek Gujarati Gujarati Haitian Creole Haitian Creole Hausa Hausa Hawaiian Hawaiian Hebrew Hebrew Hindi Hindi Hmong Hmong Hungarian Hungarian Icelandic Icelandic Igbo Igbo Indonesian Indonesian Irish Irish Italian Italian Japanese Japanese Javanese Javanese Kannada Kannada Kazakh Kazakh Khmer Khmer Korean Korean Kurdish (Kurmanji) Kurdish (Kurmanji) Kyrgyz Kyrgyz Lao Lao Latin Latin Latvian Latvian Lithuanian Lithuanian Luxembourgish Luxembourgish Macedonian Macedonian Malagasy Malagasy Malay Malay Malayalam Malayalam Maltese Maltese Maori Maori Marathi Marathi Mongolian Mongolian Myanmar (Burmese) Myanmar (Burmese) Nepali Nepali Norwegian Norwegian Pashto Pashto Persian Persian Polish Polish Portuguese Portuguese Punjabi Punjabi Romanian Romanian Russian Russian Samoan Samoan Scottish Gaelic Scottish Gaelic Serbian Serbian Sesotho Sesotho Shona Shona Sindhi Sindhi Sinhala Sinhala Slovak Slovak Slovenian Slovenian Somali Somali Spanish Spanish Sudanese Sudanese Swahili Swahili Swedish Swedish Tajik Tajik Tamil Tamil Telugu Telugu Thai Thai Turkish Turkish Ukrainian Ukrainian Urdu Urdu Uzbek Uzbek Vietnamese Vietnamese Welsh Welsh Xhosa Xhosa Yiddish Yiddish Yoruba Yoruba Zulu Zulu

Europei in vacanza: pronti ma preoccupati

Europei in vacanza: pronti ma preoccupati
Europeans on holiday

Oltre la metà degli europei si sente ottimista riguardo alle vacanze estive a seguito dell'introduzione del vaccino. Tuttavia, la portata limitata delle attività durante le vacanze a causa delle restrizioni COVID-19 pesa sulle menti degli europei.

  1. Nonostante un avvio lento del lancio del vaccino in tutta Europa, la fiducia dei viaggiatori continua a crescere.
  2. C'è un accresciuto senso di cautela nel visitare bar e ristoranti per sperimentare l'offerta culinaria di una destinazione.
  3. Il viaggio aereo è in cima alla lista del rischio di virus con il 17% degli europei che identifica il volo come potenzialmente pericoloso.

La speranza delle fughe estive incoraggia gli europei in vacanza, poiché la maggioranza (56%) afferma che andrà in vacanza entro la fine di agosto 2021, a livello nazionale o in un altro paese europeo. In confronto, solo il 27% degli intervistati non è ancora disposto a viaggiare entro i prossimi 6 mesi. Questo secondo l'ultimo rapporto "Monitoring Sentiment for Domestic and Intra-European Travel - Wave 6" pubblicato da Commissione europea per i viaggi (ETC).

Questo rapporto mensile fornisce approfondimenti aggiornati sull'impatto del COVID-19 sui piani di viaggio e le preferenze degli europei riguardo ai tipi di destinazioni ed esperienze, periodi di vacanza e ansie legate ai viaggi nei prossimi mesi.

Il lancio del vaccino aumenta la fiducia nelle fughe estive

Nonostante un inizio lento al vaccino lancio in tutta Europa, la fiducia dei viaggiatori continua a crescere, facendo sperare in una ripresa più rapida. Il sondaggio mostra che il 48% degli intervistati condivide un senso di ottimismo sulla pianificazione del viaggio, guidato dallo sviluppo e dall'approvazione dei vaccini COVID-19. Solo il 21% non è ottimista sulla pianificazione di un viaggio, indipendentemente dalle vaccinazioni.

Tra i viaggiatori europei mattinieri, 9 su 10 hanno già orari specifici per le loro vacanze, soprattutto luglio e agosto (46%). Un altro 29% afferma di voler fare il prossimo viaggio ancora prima, a maggio o giugno. Di loro, il 49% è disposto a viaggiare in un altro paese europeo, mentre il 36% opta per i soggiorni.

Sorgono le preoccupazioni sulla possibilità di sfruttare al meglio le vacanze

Mentre gli europei stanno iniziando a considerare una vacanza estiva, i riflettori cadono sulla possibilità di godersi appieno le prossime vacanze. Sebbene le misure di quarantena siano ancora la principale preoccupazione per il 16% dei viaggiatori mattinieri, l'ambito limitato per le attività di vacanza nella destinazione a causa delle restrizioni COVID-19 sta diventando un punto critico significativo (11%).

Inoltre, ora c'è un maggiore senso di cautela nel visitare bar e ristoranti per sperimentare l'offerta culinaria di una destinazione. Il 13% degli intervistati ritiene che questi luoghi rappresentino un certo rischio per la propria salute. Nel frattempo, i viaggi aerei sono ancora in cima alla lista dei rischi di virus, con il 17% degli europei che identifica il volo come potenzialmente pericoloso.

I polacchi e gli italiani sono i più positivi sui viaggi estivi

Sebbene le vacanze estive siano nella lista dei desideri per la maggior parte degli europei intervistati, i paesi variano nel loro grado di entusiasmo. I polacchi (79%) e gli italiani (64%) sostengono la tendenza a pianificare una vacanza prima della fine di agosto, seguiti dai residenti austriaci (57%), tedeschi e olandesi (entrambi 56%). Tra i primi 5, gli italiani propendono per i viaggi domestici (53 per cento), mentre più di 2 intervistati su 5 provenienti dagli altri mercati di origine hanno una netta preferenza per i viaggi all'estero.

#rebuildingtravel