Progetto Auto

Leggici | Ascoltaci | Guardaci | Registrati Eventi live | Disattiva gli annunci | Dal Vivo |

Fai clic sulla tua lingua per tradurre questo articolo:

Afrikaans Afrikaans Albanian Albanian Amharic Amharic Arabic Arabic Armenian Armenian Azerbaijani Azerbaijani Basque Basque Belarusian Belarusian Bengali Bengali Bosnian Bosnian Bulgarian Bulgarian Catalan Catalan Cebuano Cebuano Chichewa Chichewa Chinese (Simplified) Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Chinese (Traditional) Corsican Corsican Croatian Croatian Czech Czech Danish Danish Dutch Dutch English English Esperanto Esperanto Estonian Estonian Filipino Filipino Finnish Finnish French French Frisian Frisian Galician Galician Georgian Georgian German German Greek Greek Gujarati Gujarati Haitian Creole Haitian Creole Hausa Hausa Hawaiian Hawaiian Hebrew Hebrew Hindi Hindi Hmong Hmong Hungarian Hungarian Icelandic Icelandic Igbo Igbo Indonesian Indonesian Irish Irish Italian Italian Japanese Japanese Javanese Javanese Kannada Kannada Kazakh Kazakh Khmer Khmer Korean Korean Kurdish (Kurmanji) Kurdish (Kurmanji) Kyrgyz Kyrgyz Lao Lao Latin Latin Latvian Latvian Lithuanian Lithuanian Luxembourgish Luxembourgish Macedonian Macedonian Malagasy Malagasy Malay Malay Malayalam Malayalam Maltese Maltese Maori Maori Marathi Marathi Mongolian Mongolian Myanmar (Burmese) Myanmar (Burmese) Nepali Nepali Norwegian Norwegian Pashto Pashto Persian Persian Polish Polish Portuguese Portuguese Punjabi Punjabi Romanian Romanian Russian Russian Samoan Samoan Scottish Gaelic Scottish Gaelic Serbian Serbian Sesotho Sesotho Shona Shona Sindhi Sindhi Sinhala Sinhala Slovak Slovak Slovenian Slovenian Somali Somali Spanish Spanish Sudanese Sudanese Swahili Swahili Swedish Swedish Tajik Tajik Tamil Tamil Telugu Telugu Thai Thai Turkish Turkish Ukrainian Ukrainian Urdu Urdu Uzbek Uzbek Vietnamese Vietnamese Welsh Welsh Xhosa Xhosa Yiddish Yiddish Yoruba Yoruba Zulu Zulu

Il turismo non si riprenderà: UNWTO, OMS, UE hanno fallito, ma ...

talebrifai
talebrifai
Avatar

Dobbiamo ricostruire un nuovo sistema multilaterale dal basso verso l'alto, mattone dopo mattone. Dobbiamo costruire un sistema che non dipenda dai principi di chi ha e chi non ha. Il viaggio significa connettere tutti ovunque.

  1. L'UNWTO e altre organizzazioni internazionali ci hanno deluso e il turismo non si riprenderà, ha affermato il dottor Taleb Rifai, ex Segretario generale dell'UNWTO
  2. Il settore dei viaggi è, senza dubbio, uno dei settori più colpiti a causa di COVID-19. Sfortunatamente, ogni governo sta lavorando da solo facendo ciò che ritiene sia meglio per proteggere la propria popolazione. Questo è previsto e comprensibile.
  3. Ciò di cui abbiamo bisogno è un nuovo sistema multilaterale, un sistema più armonizzato, giusto ed equo, perché non è importante il successo di ogni paese da solo.

Il dottor Taleb Rifai è stato segretario generale per due mandati dell'Organizzazione mondiale del turismo (UNWTO). Oggi, il dottor Rifai indossa molti cappelli, anche come consiglio e co-fondatore di Rete mondiale del turismo (WTN).

Rifai ha dichiarato: "Quattro anni fa, ho avuto un'intervista con una rete Workmedia portoghese di Victor Jorge e mi è stato chiesto come definirei il momento attuale in quel momento, che includeva il terrorismo, BREXIT e l'elezione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. A quel tempo, nessuno si aspettava la crisi COVID e l'impatto che avrebbe avuto sull'industria dei viaggi e del turismo ". Come previsto da Rifai, un anno dopo il turismo si è ripreso.

Il Dr. Rifai ha spiegato oggi in un'altra intervista con lo stesso canale di notizie portoghese: “Credo che questo sia ora un momento determinante nella storia dell'umanità nel suo complesso. Tutto cambierà. Il turismo non si riprenderà.

“Oggi non ci riprenderemo, ma faremo un balzo in avanti in un nuovo mondo, una nuova norma. Potrebbe diventare un mondo migliore e più sostenibile.

“Sono quindi molto ottimista sul fatto che non torneremo indietro nel tempo, ma andremo avanti verso una crescita più sostenibile, ovunque.

“Il settore dei viaggi è, senza dubbio, uno dei settori più colpiti a causa di COVID-19. Sfortunatamente, ogni governo sta lavorando da solo facendo ciò che ritiene sia meglio per proteggere la propria popolazione. Questo è previsto e comprensibile. La vita è la cosa più importante di cui preoccuparsi. I governi stanno facendo del loro meglio per proteggere la loro gente.

“Ogni paese deve prima coordinare le sue azioni e procedure con i suoi vicini. Il trucco non è fare un lavoro perfetto da solo. Si tratta infatti di concordare procedure minime a partire dalle destinazioni circostanti che raggiungeranno un livello internazionale. Continua a leggere cliccando su AVANTI.