Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Aviation · XNUMX€ Ultime notizie europee · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Germania Ultime notizie · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Comunicati stampa · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Notizie varie

Fraport AG: entrate e profitti del 2020 fortemente influenzati dalla pandemia di COVID-19

Frport AG: entrate e profitti del 2020 fortemente influenzati dalla pandemia COVID-19
Frport AG: entrate e profitti del 2020 fortemente influenzati dalla pandemia COVID-19
Scritto da Harry Johnson

L'aeroporto di Francoforte implementa ampie contromisure per ridurre i costi

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Fraport AG afferma che il calo del traffico porta a risultati negativi per il gruppo
  • Fraport ha adottato varie misure a tutti i livelli per ridurre i costi durante la pandemia Covid-19
  • Fraport ha notevolmente ridotto le spese operative di quasi un terzo

Durante l'anno fiscale 2020 (terminato il 31 dicembre), la pandemia Covid-19 ha avuto un grave impatto sulle prestazioni finanziarie della compagnia aeroportuale di Fraport. A causa del drastico calo del traffico passeggeri, sia all'aeroporto di Francoforte che negli aeroporti del Gruppo in tutto il mondo, i ricavi del Gruppo sono diminuiti di oltre la metà nel periodo in esame. Il risultato del Gruppo (utile netto) è sceso in territorio negativo per la prima volta in 20 anni, raggiungendo meno 690.4 milioni di euro, nonostante le ampie misure di riduzione dei costi.

Fraport AGIl presidente del consiglio di amministrazione, Dr. Stefan Schulte, ha dichiarato: “Guardiamo indietro a un anno estremamente impegnativo 2020. A differenza di quasi tutti gli altri settori, l'aviazione è stata duramente colpita dalla pandemia Covid-19. Tuttavia, ora stiamo vedendo la luce alla fine del tunnel. L'implementazione dei programmi di vaccinazione e una maggiore disponibilità di opzioni di test forniscono i prerequisiti per la ripresa del traffico aereo, a partire da quest'estate al più tardi. Le persone vogliono finalmente viaggiare di nuovo, mentre le compagnie aeree sono pronte ad aumentare le proprie capacità. Allo stesso tempo, abbiamo riallineato la nostra azienda per diventare più snella e più agile. Pertanto, usciremo ancora più forti da questa crisi storica. In qualità di operatore di Aeroporto di Francoforte hub globale e grazie agli aeroporti del nostro Gruppo in tutto il mondo, siamo ben posizionati per beneficiare appieno del rilancio del trasporto aereo, mentre le nostre prospettive di crescita a lungo termine rimangono intatte ".

Il rallentamento del traffico porta a un risultato di Gruppo negativo

Nel 2020, il traffico passeggeri all'aeroporto di Francoforte (FRA) è diminuito del 73.4% su base annua a 18.8 milioni di viaggiatori. Anche il numero di passeggeri è diminuito notevolmente negli aeroporti del Gruppo Fraport in tutto il mondo, con cali che vanno dal meno 34% all'aeroporto di Xi'an in Cina al meno 83% all'aeroporto sloveno di Lubiana. Di conseguenza, i ricavi del Gruppo sono diminuiti del 54.7% su base annua a 1.68 miliardi di euro. Adeguando i ricavi da costruzione relativi alla spesa in conto capitale capacitiva delle filiali di Fraport in tutto il mondo (in base all'IFRIC 12), i ricavi del Gruppo sono diminuiti del 55.4% a 1.45 miliardi di euro. 

In risposta, Fraport ha ridotto notevolmente le spese operative (che comprendono il costo dei materiali, le spese del personale e altre spese operative) di quasi un terzo, dopo aver adeguato le spese aggiuntive per le misure di riduzione del personale. Ciò ha consentito a Fraport di raggiungere un EBITDA (ante special item) leggermente positivo di 48.4 milioni di euro nell'anno fiscale 2020, in calo del 95.9% su base annua. Tenendo conto delle spese extra di 299 milioni di euro per misure di riduzione del personale, l'EBITDA di Gruppo nel 2020 è sceso a meno 250.6 milioni di euro (2019: 1.18 miliardi di euro). L'EBIT del gruppo è sceso a meno € 708.1 milioni (2019: € ​​705.0 milioni), mentre il risultato del gruppo (utile netto) è stato inferiore a € 690.4 milioni (2019: € ​​454.3 milioni).

Costi e investimenti si sono ridotti notevolmente

Fraport ha adottato varie misure a tutti i livelli per ridurre i costi durante la pandemia Covid-19. Eliminando le spese non essenziali per le operazioni, Fraport risparmia i costi non legati al personale (per materiali e servizi) compresi tra 100 milioni di euro e 150 milioni di euro all'anno. Allo stesso tempo, Fraport ha ridimensionato o annullato una serie di investimenti, in particolare nella sua sede di Francoforte, riducendo così la relativa spesa in conto capitale di 1 miliardo di euro a medio e lungo termine. Fraport sta proseguendo la costruzione del nuovo Terminal 3 dell'aeroporto di Francoforte per soddisfare la prevista domanda a lungo termine. Tuttavia, il periodo di tempo per la costruzione del nuovo terminal è stato esteso. Il Terminal 3, che comprende l'edificio principale con i moli G, H e J, dovrebbe diventare operativo nel 2026.

Un'azienda più snella e più agile

Oltre alle misure di riduzione dei costi con effetto immediato, Fraport ha iniziato ad adeguare la sua organizzazione e struttura aziendale complessiva per rendere l'azienda più snella e più agile. Questo riallineamento comprende circa 300 misure volte a snellire i processi, raggruppare le funzioni e creare una struttura aziendale più snella e flessibile. In modo socialmente responsabile, Fraport taglierà circa 4,000 posti di lavoro principalmente entro la fine del 2021, riducendo così i costi del personale fino a 250 milioni di euro rispetto al 2019. Circa 2,200 delle riduzioni di personale previste sono state già realizzate nel 2020. Inoltre, alcune 1,600 dipendenti hanno accettato di lasciare l'azienda nell'ambito di un programma di licenziamento costituito da pacchetti di fine rapporto, piani di pensionamento anticipato e altre misure. Un'ulteriore riduzione del personale sarà ottenuta tramite fluttuazioni regolari del personale.

Fraport continuerà a gestire un programma di lavoro a orario ridotto (programma tedesco Kurzarbeit) con l'obiettivo di ridurre temporaneamente i costi del personale. Dalla seconda metà dell'anno fiscale 2020, circa l'80% dei dipendenti della società madre Fraport AG e di altre importanti società del gruppo a Francoforte ha lavorato a breve termine. Ciò comporta una riduzione media dell'orario di lavoro di circa il 50% misurato in termini di disponibilità

le ore. Il programma di lavoro a orario ridotto fornisce inoltre a Fraport la flessibilità necessaria per aumentare rapidamente i livelli di personale una volta che il traffico aereo riprende. 

Le riserve di liquidità di Fraport sono aumentate

Fraport ha raccolto circa 2.9 miliardi di euro di finanziamenti aggiuntivi durante l'anno fiscale 2020. Con oltre 3 miliardi di euro in contanti, linee di credito impegnate e altri finanziamenti disponibili, la società è ben posizionata per affrontare la crisi attuale e fare gli investimenti necessari per il futuro. Fraport continuerà a trarre vantaggio dal mercato dei capitali per mantenere un alto grado di liquidità.

Outlook

Per l'esercizio in corso, il consiglio di amministrazione di Fraport prevede che il traffico all'aeroporto di Francoforte varierà da meno di 20 milioni a 25 milioni di passeggeri. Si prevede che i ricavi del gruppo raggiungeranno circa 2 miliardi di euro nel 2021. La società prevede che l'EBITDA del gruppo oscillerà tra circa 300 milioni di euro e 450 milioni di euro. L'EBIT di Gruppo dovrebbe essere leggermente negativo, mentre il risultato di Gruppo (utile netto) rimarrà in territorio negativo. Entrambi questi indicatori chiave di prestazione, tuttavia, miglioreranno notevolmente rispetto al 2020. In considerazione del massiccio impatto in corso della pandemia Covid-19 e del previsto risultato negativo del Gruppo, il consiglio di amministrazione di Fraport proporrà al Consiglio di vigilanza e all'AGM, come nell'anno fiscale 2020, di non distribuire un dividendo per l'esercizio finanziario in corso 2021.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.