eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Ultime notizie dal Costa Rica · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Notizie varie

Il Costa Rica aiuta i nomadi digitali a prolungare il loro soggiorno

Il Costa Rica aiuta i nomadi digitali a prolungare il loro soggiorno
Il Costa Rica aiuta i nomadi digitali a prolungare il loro soggiorno
Scritto da Harry Johnson

La Costa Rica è diventata una destinazione ideale per gli stranieri che scelgono di lavorare a distanza

Stampa Friendly, PDF e Email
  • I nomadi digitali di Stati Uniti, Cile e Portogallo sottolineano i vantaggi di vivere e lavorare dal Costa Rica
  • Menzionano la bellezza naturale, il "dono della sua gente" e la gestione superiore del paese della pandemia contro COVID-19
  • I loro soggiorni sono di mesi e alcuni aggiungono un altro anno, grazie alle proroghe concesse da Migration and Foreigners

La Costa Rica è diventata una destinazione ideale per gli stranieri che scelgono di lavorare a distanza. Il paese, dicono, offre loro un'adeguata gestione della pandemia e la possibilità di unire il lavoro dei loro paesi di residenza con lezioni di surf, gite in montagna e Pura Vida.

I nomadi digitali provenienti da Cile, Stati Uniti e Portogallo hanno vissuto e lavorato - alcuni per periodi di mesi e in altri casi per un anno - in aree del paese come Jacó, Manuel Antonio, Santa Teresa de Cóbano e Monteverde, tra gli altri.

Questa esperienza potrebbe presto attrarre più persone che non dipendono da una postazione fissa e utilizzano la tecnologia per svolgere il proprio lavoro, poiché attualmente i deputati dell'Assemblea legislativa stanno analizzando il progetto n. 22215: Legge per attrarre lavoratori e fornitori di servizi nel paese per servizi a distanza di natura internazionale.

La portoghese Viviana Gomes Lopes, direttrice finanziaria e strategica di una società di consulenza in Messico, pensa che se ti piacciono il surf e la natura, Costarica è il posto ideale.

"In primo luogo è un paese incredibile", ha detto Gomes Lopes, che viveva a Santa Teresa. "Hanno controllato molto bene la pandemia, uno dei motivi principali che mi ha spinto a restare e non andare a Città del Messico, la mia città di residenza", ha aggiunto.

Gomes Lopes è arrivato in Costa Rica nel febbraio 2020 per rimanere per tre settimane. La pandemia l'ha colta di sorpresa sul suolo costaricano e ha prolungato la sua permanenza a Santa Teresa de Cóbano, Puntarenas, fintanto che il suo permesso di soggiorno legale lo consentiva. Da lì, ha combinato il suo lavoro professionale con lezioni di surf. Il suo sogno non è tornare in Costa Rica.

"I turisti che soggiornano per periodi di tempo più lunghi ridistribuiscono maggiormente i loro soldi nelle catene di valore generate dal turismo, poiché effettuano più acquisti locali, noleggiano un'auto per diverse settimane o mesi, utilizzano servizi come il salone di bellezza, il supermercato, il ristorante, soda, lavanderia, fruttivendolo, servizi medici, tra le altre attività nella comunità, da qui l'importanza di diventare un'opzione per i lavoratori a distanza ", ha affermato Gustavo Segura Sancho, Ministro del turismo.

Catturato dalla bellezza etica del Costa Rica

Se il disegno di legge fosse approvato dall'Assemblea Legislativa, i lavoratori a distanza otterrebbero un permesso di soggiorno di un anno nel paese, prorogabile per un altro anno, avrebbero la possibilità di aprire conti bancari e l'uso della patente di guida del loro paese di origine , tra gli altri.

“Nella situazione attuale, in cui la ripresa del turismo potrebbe protrarsi per altri tre anni prima di recuperare la domanda pre-pandemica, il segmento dei nomadi digitali è la chiave per il rimbalzo del settore, una scommessa che altre destinazioni nel mondo hanno mondo già avanzato ”, ha detto il ministro Segura.

Da parte sua, Megan Kennedy, responsabile dell'ufficio paese della società di alloggi Selina in Costa Rica, ha spiegato che il concetto di nomade digitale fa parte di questa catena sin dal suo inizio, poiché hanno sempre avuto aree attrezzate per il lavoro e con sufficiente Capacità di connessione Wi-Fi, che ha permesso loro di sperimentare un aumento del numero di ospiti provenienti da tutto il mondo che vengono a lavorare a distanza dal suolo costaricano.

“Stiamo amplificando la velocità di Internet, creando più luoghi privati ​​per le chiamate di lavoro, nonché aree di co-working. Il vantaggio per il Costa Rica è evidente perché le persone verranno a vivere qui, per comprare il cibo, i vestiti, per noleggiare un'auto, partecipando all'economia pur continuando a lavorare ", ha detto Kennedy.

“Le spiagge sono meravigliose per fare surf, il trattamento affettuoso delle persone in tutte le città è eccezionale, il clima mi ha incantato, così come la natura ei parchi nazionali. Il Costa Rica è l'ideale per lavorare da remoto ", ha commentato Raúl Reeves, imprenditore cileno e nomade digitale, che da gennaio ha approfittato del suo soggiorno di lavoro per godersi destinazioni come Jacó, Nosara, Tamarindo, Santa Teresa e recentemente Monteverde.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.