Ultime notizie europee · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Investimenti · XNUMX€ Cosa ce di nuovo · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Notizie varie

Quanti europei vogliono viaggiare nonostante i blocchi?

eccetera
eccetera

Nonostante i continui blocchi e consigli per evitare viaggi non essenziali, il sentimento di viaggio degli europei mantiene una traiettoria ascendente, con il 54% degli intervistati che prevede di viaggiare entro i prossimi sei mesi a livello nazionale o in un altro paese europeo

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Il 54% degli europei mira a fare un viaggio prima della fine di luglio 2021, rivelando la forte domanda repressa di riprendere il viaggio
  • 1 europeo su 3 ritiene che maggio-luglio sia il periodo più fattibile per il loro prossimo viaggio
  • Aumentare l'efficienza del lancio del vaccino rimane il fattore cruciale per avviare i viaggi in Europa

Questo rapporto mensile di ETC fornisce informazioni aggiornate sull'impatto del COVID-19 sui piani di viaggio e le preferenze degli europei riguardo ai tipi di destinazioni ed esperienze, periodi di vacanza e ansie legate ai viaggi nei prossimi mesi. Il rapporto presenta i dati raccolti nel gennaio 2021.

I viaggiatori mettono la salute e la sicurezza al primo posto

In seguito all'introduzione di regole di viaggio più rigide in tutta Europa, la possibilità di essere messi in quarantena e l'aumento dei casi COVID-19 nelle destinazioni sono ora di pari preoccupazione (15%) per gli europei che desiderano viaggiare. Nel frattempo, la maggior parte degli intervistati (69%) ha condiviso che si sentirà più sicura e più rilassata se le destinazioni adottano rigorosi protocolli di salute e sicurezza, mentre solo il 21% degli intervistati afferma che i protocolli potrebbero in qualche modo rovinare l'esperienza di viaggio.

Allo stesso tempo, i vaccini COVID-19 rimangono il principale motore per la ripresa del viaggio, portando la speranza che un'implementazione di massa in tutta Europa contribuisca alla ripresa del turismo. L'11% degli europei ha indicato che l'efficace campagna di vaccini COVID-19 avrebbe svolto un ruolo significativo nella loro decisione di rimettersi in viaggio, seguita dall'efficacia delle destinazioni nella gestione della crisi sanitaria (11%) e dai test COVID-19 prima della partenza ( 10%). 

Destinazioni di sole e spiaggia già richieste

L'interesse degli europei per le vacanze al sole e al mare cresce con l'avvicinarsi dei mesi più caldi. Secondo i risultati del sondaggio, oltre un terzo degli europei (34%) è ottimista riguardo al prossimo viaggio tra maggio e luglio 2021. I viaggiatori provenienti da Regno Unito, Francia, Germania, Svizzera e Austria sono molto entusiasti di pianificare una vacanza costiera.

In particolare, gli europei sono anche più desiderosi di attraversare le frontiere con il 41% degli intervistati che desidera viaggiare in un altro paese europeo, la cifra più alta dall'inizio dell'indagine. In confronto, il 35% preferisce ancora viaggiare sul territorio nazionale. 

La fiducia nei viaggi aerei è in aumento

La fiducia nei viaggi aerei continua a migliorare gradualmente e sostiene anche la speranza per la ripresa dei viaggi intraeuropei. La quota di europei che intendono prendere un aereo è progressivamente aumentata dal 49% di settembre 2020 al 54% di gennaio 2021, mentre la percentuale di coloro che hanno problemi di salute per il volo è scesa dal 20% al 16%.

Maggiori dettagli sul rapporto completo clicca qui

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.