eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Ultime notizie da Israele · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Notizie varie

Israele allenta le restrizioni sul coronavirus per le persone con `` passaporto per vaccini ''

Israele allenta le restrizioni sul coronavirus per le persone con `` passaporto per vaccini ''
Scritto da Harry Johnson

Gli israeliani con un "Green Pass" - distribuito a coloro che hanno ricevuto due dosi di vaccino o che si presume siano immuni dopo la guarigione da un'infezione - potranno accedere a determinati spazi pubblici, come palestre, hotel ed eventi sportivi

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Israele rilassa il blocco del COVID-19 per gli individui vaccinati
  • Circa il 43% dei cittadini israeliani ha vaccinato almeno un colpo
  • Il governo israeliano si è mosso per consentire la riapertura di centri commerciali, mercati all'aperto, musei e biblioteche il prossimo fine settimana

I funzionari israeliani sono pronti ad allentare le restrizioni sul coronavirus del paese e introdurre un nuovo "passaporto per i vaccini" che consentirebbe ai cittadini, che hanno ricevuto un COVID-19 vaccino sparato per accedere ad alcuni spazi pubblici, mentre il primo ministro Benjamin Netanyahu ha affermato che la vaccinazione potrebbe presto rendere superflue le restrizioni.

Il gabinetto israeliano COVID-19 ha approvato un allentamento delle misure di chiusura dopo un incontro di lunedì sera, ha detto l'ufficio di Netanyahu in una dichiarazione, mettendo Israele sulla buona strada per entrare nella "seconda fase" del piano di uscita del ministero della Salute questa domenica.

Con circa il 43% dei cittadini israeliani vaccinati con almeno un colpo del colpo sviluppato da Pfizer e BioNTech, il governo si è mosso per consentire la riapertura di centri commerciali, mercati all'aperto, musei e biblioteche il prossimo fine settimana, riducendo gradualmente le restrizioni controverse introdotte in ritardo. Dicembre.

Sempre a partire da domenica, gli israeliani con un "Green Pass" - distribuito a coloro che hanno ricevuto due dosi di vaccino o che si presume siano immuni dopo la guarigione da un'infezione - potranno accedere a determinati spazi pubblici, come palestre e alberghi ed eventi sportivi. Il pass può essere visualizzato tramite un'app del telefono.

In un'intervista a Channel 12 News di Israele lunedì, Netanyahu ha parlato con ottimismo della traiettoria del paese in mezzo alla pandemia, affermando che 570,000 cittadini di età superiore ai 50 anni potrebbero rendere l'attuale blocco di Israele l'ultimo se dovessero ricevere il vaccino.

"Abbiamo bisogno del massimo sforzo nazionale ... per vaccinare queste 570,000 persone", ha detto il primo ministro, aggiungendo "Quando saranno vaccinati, non ci sarà più bisogno di blocchi".

Netanyahu, che ha affrontato mesi di accese proteste per le misure di blocco, ha anche salutato la decisione del governo di iniziare la riapertura come "una notizia meravigliosa", mentre si prende il merito del progetto Green Pass.

"Il gabinetto ha approvato il mio passaporto verde [quadro]", ha detto. "In due fasi ... le persone con passaporto verde potranno andare al cinema, alle partite di calcio e basket - e successivamente ai ristoranti e sui voli stranieri - e chi non si vaccina non potrà farlo".

La prossima fase di riapertura è fissata per il 7 marzo, secondo la dichiarazione di Netanyahu, quando a piccoli ristoranti e caffè sarà consentito di riprendere le operazioni, nonché limitati incontri pubblici. Quelli con Green Pass potranno quindi cenare fuori come di consueto e riprendere la "piena attività" negli hotel, nelle sale per eventi e in altri spazi pubblici.

Ad oggi, Israele ha contato più di 730,000 infezioni da coronavirus e circa 5,400 morti, secondo i dati raccolti dalla Johns Hopkins University. Recentemente ha visto un calo della sua media settimanale per i nuovi casi, passando da oltre 6,300 la scorsa settimana a circa 4,600 la domenica passata.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.