Ente per il turismo africano · XNUMX€ Ultime notizie europee · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Hawaii Ultime notizie · XNUMX€ Diritti umani · XNUMX€ LGBTQ · XNUMX€ News · XNUMX€ Spagna Ultime notizie · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Notizie varie

Le elezioni dell'UNWTO hanno appena ucciso ogni decenza rimasta nel sistema delle Nazioni Unite

un
un

Il Consiglio esecutivo dell'UNWTO ha prorogato il mandato del Segretario generale dell'UNWTO Zurab Zurab Pololikashvil fino alla fine del 2025. Questo è un giorno triste e non una valutazione delle qualifiche o delle attività del signor Zurab.

Stampa Friendly, PDF e Email

Oggi il 113 ° Consiglio Esecutivo dell'Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) ha rieletto il suo attuale Segretario Generale Zurab Pololikashvili con un ampio margine del 76% contro l'unico presidente in carica, la signora Shaikha Mai Bint Mohammed Al Khalifa del Bahrein.

Questa elezione dell'UNWTO non riguardava i risultati positivi o negativi, la visione o le attività di un'agenzia affiliata alle Nazioni Unite che il mondo del turismo sta cercando di guidare. Riguardava l'egoismo di una sola persona e la vittoria delle elezioni, non importa come.

Per aggiungere insulto e offesa a una situazione già sconvolgente, a Madrid, sia il Primo Ministro spagnolo, Pedro Sánchez, sia Sua Maestà il Re Felipe VI hanno espresso il loro sostegno all'UNWTO e alla sua leadership. Il ministro degli Esteri georgiano ha sponsorizzato la cena ufficiale la sera prima delle elezioni.

Ciò su cui tutti dovrebbero essere d'accordo: il segretario generale dell'UNWTO Zurab Pololikashvili, che era l'ex ambasciatore della Georgia in Spagna a Madrid, è stato un maestro delle manipolazioni diplomatiche nel 2017 e migliorato ulteriormente nel 2020.

Nel 2017, la sua conferma come Segretario generale è stata quasi contestata davanti all'Assemblea generale dell'UNWTO a Chengdu, in Cina, dai suoi rivali in carica, il dottor Walter Mzembi dallo Zimbabwe, e ha sostenuto la signora Dho Young-shim dalla Corea del Sud.

Il motivo per cui il Dr. Mzembi ha accettato di ritirare le sue obiezioni è stata la promessa dell'UNWTO di rielaborare la procedura per il processo elettorale. Ciò è stato sostenuto sia dall'ex segretario generale, il dottor Taleb Rifai, sia dal nuovo Zurab Pololikashvili. Al dottor Mzembi era stato promesso di guidare una simile iniziativa.

Questa si è rivelata una falsa promessa politica e ha portato a una conferma regolare per Zurab nel 2017.

La rielaborazione del processo elettorale non è mai stata realizzata.

Dal 2020, il mondo dei viaggi e del turismo sta attraversando la peggiore crisi mai vista a causa di COVID-19.

Zurab è riuscito a trarre vantaggio da questa crisi, aggiungendo ulteriori strumenti politici per garantire la sua rielezione.

Come l'UNWTO sta contaminando qualsiasi richiesta delle Nazioni Unite per elezioni eque, era una domanda posta da questa pubblicazione il 13 settembre 2020

Ecco un riepilogo:

  1. Zurab ha chiesto una riunione fisica per i 112 membri del Consiglio esecutivo nel suo paese d'origine, la Georgia, nel settembre 2020. Il coronavirus ha reso difficile la partecipazione di qualsiasi membro del consiglio.
  2. Il lasso di tempo per richiamare i punti dell'ordine del giorno in Georgia non ha permesso realisticamente un'obiezione da parte dei partecipanti al concorso spostando la data per la 113a riunione del Consiglio al 18-19 gennaio anziché a maggio. Il motivo era che un evento coincidesse con FITUR, tuttavia, FITUR è stato cancellato pochi giorni dopo.
  3. Il lasso di tempo per richiamare i punti all'ordine del giorno in Georgia non ha consentito ai membri di proporre un'alternativa quando è stato annunciato che i nuovi candidati dovevano registrare il loro interesse per competere con Zurab entro 6 settimane. Questo era più di un anno prima del termine in cui un tale candidato si sarebbe materializzato. La maggior parte dei paesi membri dell'UNWTO è stata colta di sorpresa o potrebbe non essersene nemmeno resa conto. La questione urgente nei paesi membri era su COVID e non sui candidati.
  4. Sette candidati si sono comunque registrati, ma solo un candidato del Bahrein è stato autorizzato a entrare. La segreteria dell'UNWTO sotto Zurab ha respinto 6 richieste. Non si sa perché né chi ha fatto domanda.
  5. L'unico candidato alla campagna contro Zurab non aveva letteralmente tempo per fare campagna. Le restrizioni di viaggio a causa di COVID hanno reso impossibile una campagna.
  6. Zurab ha utilizzato i soldi dell'UNWTO per viaggiare per il mondo, ma si è concentrato solo sui paesi membri del Consiglio esecutivo. Questi paesi contribuiscono solo al 20% di tutti i paesi membri, ma sono stati serviti da Zurab negli ultimi 2 anni, mentre l'80% dei paesi membri ha ricevuto poca o nessuna attenzione.
  7. La Spagna era in blocco, una tempesta invernale ha paralizzato la città solo 2 giorni prima della riunione del Consiglio esecutivo, rendendo impossibile alla maggior parte dei ministri il viaggio in Spagna.
  8. L'UNWTO ha insistito per un incontro fisico a Madrid e non avrebbe permesso un'elezione o un incontro virtuale.
  9. Come sorpresa dell'ultimo minuto, di 48 ore, il ministro degli Esteri della Georgia è stato autorizzato a ospitare la cena ufficiale prima delle elezioni, essendo stato invitato come parte dell'agenda dell'UNWTO. Nessun paese vorrebbe andare contro un ministro degli Esteri in quel momento che stava arrivando per vedere vincere il suo candidato.
  10. Poiché i ministri non potevano viaggiare facilmente, le ambasciate a Madrid hanno votato a nome dei loro paesi.
  11. Non è chiaro quanti ministri del turismo si siano presentati, quanti fossero rappresentati dalle loro ambasciate e quanti voti per procura siano stati inclusi ieri nel processo. Indipendentemente da ciò è chiaro che solo una manciata di paesi ha deciso per gli oltre 150 paesi membri su chi guiderà il turismo attraverso la più grande crisi che l'industria abbia mai affrontato.

Due precedenti segretari generali dell'UNWTO, un ex segretario generale aggiunto e un ex direttore esecutivo dell'UNWTO hanno chiesto equità nelle elezioni, tuttavia, Zurab è rimasta nel vuoto.

Attraverso il World Tourism Network (WTN), a Decenza nella campagna elettorale dell'UNWTOn è stato avviato e sono stati informati centinaia di membri WTN che rappresentano professionisti del settore dei viaggi di 125 paesi. Tutti coloro che hanno risposto hanno sostenuto la petizione per l'UNWTO di riprogrammare la riunione del Consiglio esecutivo, consentire a più candidati di competere e preservare l'equità della campagna. Questa petizione è stata firmata anche dal dottor Walter Mzembi, incaricato da Zurab e Taleb nel 2018 di rielaborare le regole elettorali.

Questa petizione che chiedeva correttezza e decenza nel processo elettorale è stata quindi inviata via email, fax e / o consegnata ai 35 paesi membri del Consiglio esecutivo dell'UNWTO prima di Natale. Tutte le ambasciate degli Stati Uniti sono state servite. Solo un paese ha inviato un riconoscimento.

La petizione è stata consegnata a mano anche alla sede delle Nazioni Unite a New York.

Questa elezione non è stata solo ingiusta, ma violata Regole etiche JIU e non dovrebbe essere approvato dalla prossima 24a sessione dell'Assemblea Generale dell'UNWTO in Marocco entro la fine dell'anno.

9 hanno votato per il Bahrein. Non è chiaro quanti dei 26 paesi del Consiglio esecutivo che votano per Zurab abbiano effettivamente votato direttamente o tramite delega. Se qualcuno ha ricevuto attenzione durante il periodo in cui Zurab era in carica, questi sono i paesi del Consiglio esecutivo. Questi paesi erano amichevoli con Zurab.

I pochi delegati presenti ieri a Madrid sono stati inoltre accecati dall'attenzione ricevuta da un solo uomo, dimenticando la loro responsabilità di votare anche per il resto degli oltre 150 paesi che fanno parte di questa agenzia globale delle Nazioni Unite.

Juergen Steinmetz, il fondatore del World Tourism Network, ha dichiarato: “L'elezione non riguardava la qualificazione o la non qualificazione di Zurab. Non si trattava della sua prestazione e della sua prestazione attesa in futuro. Si trattava di correttezza ed etica.

"Come potrebbe l'UNWTO aspettarsi l'adesione di paesi come gli Stati Uniti o il Regno Unito, sapendo il modo in cui questa agenzia è autorizzata a operare?"

"È un altro triste giorno per il turismo mondiale.

'Gloria Guevara del World Travel and Tourism Council ha tentato con successo di riunire i settori pubblico e privato. Al WTTC è stato permesso di parlare solo per 3 minuti sul ruolo del settore privato in questa crisi. Il Rete mondiale del turismo è pronto per lavorare con WTTC.
Per me, Gloria è la vera eroina nel modo in cui una donna forte e il suo team esperto possono rispondere a questa situazione senza precedenti.

“In un momento di crisi, non dovrebbe esserci spazio per l'egoismo. L'abbiamo appena visto qui negli Stati Uniti con le nostre elezioni presidenziali.

"Anche se sono contento che Zurab abbia anche espresso 'solidarietà' nella sua campagna, finora, non ha risposto nemmeno una volta da quando è entrato in carica nel 2018 a qualsiasi cosa da WTN o eTurboNews. "

Truffata per una giusta possibilità di competere con Zurab in questa importante elezione, SE Shaikha Mai Bint Mohammed Al Khalifa del Bahrain si è congratulata con grazia con il signor Zurab.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.