Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Georgia Ultime notizie · XNUMX€ News · XNUMX€ Ultime notizie dalla Russia · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga

Putin vieta alle compagnie aeree russe di volare in Georgia

0a1a-276
0a1a-276

Il presidente russo Putin ha firmato un decreto che proibisce alle compagnie aeree russe di trasportare cittadini russi in Georgia dall'8 luglio. La decisione arriva dopo le proteste antigovernative e antirusse a Tbilisi.

"A partire dall'8 luglio, ai vettori russi è temporaneamente vietato intraprendere il trasporto aereo di cittadini dal territorio russo alla Georgia", si legge nel decreto.

Ha inoltre consigliato ai tour operator e agli agenti di viaggio di astenersi dall'inviare turisti russi nello stato confinante mentre il divieto è in vigore. Secondo i funzionari del governo russo, le restrizioni sono state introdotte al fine di "garantire la sicurezza nazionale della Russia [e] per proteggere i cittadini russi da azioni criminali e altre azioni illegali".

Il governo russo ha anche "sollecitato fortemente" tutti i cittadini russi, attualmente in Georgia, a tornare in Russia. Venerdì scorso, il ministero degli Esteri russo ha emesso un avvertimento esortando i cittadini russi ad astenersi dal recarsi in Georgia "per la propria sicurezza".

L'agenzia federale di trasporto aereo Rosaviatsia terrà un incontro con i rappresentanti delle compagnie aeree sabato sul divieto, ha detto una fonte.

Il secondo vettore più grande della Russia, S7, ha già annunciato che sospenderà la vendita dei biglietti per tutti i voli per la Georgia programmati dopo l'8 luglio. deve essere fatto sabato.

Le proteste di massa sono scoppiate giovedì a Tbilisi dopo l'interruzione di una sessione dell'Assemblea interparlamentare sull'ortodossia (IAO) al parlamento. I parlamentari dell'opposizione georgiana hanno interrotto l'evento dopo essere stati offesi dal presidente dell'IAO - e capo della delegazione russa - Sergey Gavrilov, pronunciando il discorso di apertura dalla sede del loro oratore parlamentare.

Il raduno antigovernativo e anti-russo di Tbilisi, a cui hanno preso parte circa 5,000, è diventato violento mentre i manifestanti cercavano di assaltare l'edificio del parlamento. Una protesta più ordinata ha riunito migliaia di persone venerdì sera.

Mosca ha affermato che la protesta è una "provocazione russofobica", volta a ostacolare gli sforzi per ripristinare le relazioni tra Georgia e Russia, che rimangono tese da quando l'Ossezia meridionale, incoraggiata dalla Russia, si è separata dalla Georgia nel 2008. All'epoca, la Russia ha attaccato la Georgia, quando la Georgia l'allora presidente, Mikheil Saakshvili, cercò di ristabilire l'ordine nella provincia separatista georgiana. Dopo il conflitto militare, Mosca ha riconosciuto l'Ossezia del Sud e un'altra repubblica contesa, l'Abkhazia, come stati sovrani.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Capo redattore incaricato

Capo redattore incarico è OlegSziakov