Ultime notizie europee · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ News · XNUMX€ Spagna Ultime notizie · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie dagli USA · XNUMX€ Notizie varie

Trump ha perso, ma la frode elettorale dell'UNWTO da parte del candidato della Georgia potrebbe avere successo

USA OMC
USA OMC

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il segretario generale dell'UNWTO Zurab Pololikashvili hanno qualcosa in comune. L'impulso di rimanere al potere, non importa come.

Il maestro nel manipolare le elezioni è della Georgia, questo è il paese della Georgia

Due ex segretari generali, un assistente SG e un direttore esecutivo dell'UNWTO hanno avviato la campagna "Decency in Election" con la World Tourism Network con sede negli Stati Uniti

I 35 paesi votanti rimangono in silenzio dopo che sono stati promessi uffici regionali dell'UNWTO e posizionati in cambio dei voti.

Stampa Friendly, PDF e Email

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ci ha provato e perso. UNWTO Il segretario generale Zurab Pololikashvili si sta sforzando ora e molto probabilmente se la caverà - la manipolazione elettorale che è. "È un uomo intelligente", è stata la risposta di un leader del turismo in un recente sondaggio eTN, riferendosi a Zurab.

I professionisti del turismo molto probabilmente non prenderanno d'assalto il quartier generale dell'UNWTO a Madrid come hanno fatto ieri gli elettori fuorviati nella capitale degli Stati Uniti Washington DC che si sono fatti strada nel Campidoglio degli Stati Uniti.

Purtroppo gli addetti ai viaggi e al turismo non hanno voce in capitolo. Votano i ministri del turismo. Tuttavia, solo un quinto dei paesi membri dell'UNWTO può votare. Rimangono in silenzio e il motivo è la manipolazione.

I paesi rimangono tranquilli, perché il segretario generale dell'UNWTO Zurab Pololikashvili, negli ultimi 3 anni, si era concentrato su soli 35 paesi, ignorando l'80% dei paesi membri dell'UNWTO.

Questi 35 paesi "super" hanno il potere. 35 paesi formano il consiglio esecutivo. Possono votare alle prossime elezioni del Segretario generale. Il segretario generale dell'UNWTO vuole essere rieletto a tutti i costi. Odia anche la concorrenza.

Questo mese i confini sono chiusi, un nuovo ceppo mortale di Coronavirus si sta diffondendo anche in Spagna.

L'UNWTO, tuttavia, rende obbligatorio per i ministri del turismo dei 35 paesi votanti di recarsi personalmente a Madrid il 18 gennaio 2021, se vogliono avere voce in capitolo nelle elezioni del Segretario generale del 2022.

In questo momento l'attuale SG Zurab Pololiokashvili dalla Georgia e Sua Eccellenza Sheika Mai Bint Mohammed Al Khailfa dal Bahrain sono in competizione per il posto. Il candidato del Bahrein deve noleggiare un jet privato per arrivare a Madrid.

Zurab ha fatto tutto il possibile per rendere difficile l'ingresso a bordo di qualsiasi concorrente. Ha accorciato la finestra invece di consentire una finestra più lunga a causa di COVID-19.

Altri sei paesi volevano competere alle elezioni per il Segretario generale e hanno presentato documenti. La segreteria di Zurab li ha respinti, sostenendo che le domande erano incomplete. I 6 nomi ei 6 paesi che volevano competere con il signor Zurab non sono mai stati rilasciati. Solo il Bahrein è riuscito a ottenere documenti presentati correttamente.

La campagna per un nuovo candidato è assolutamente impossibile nella finestra temporale fornita. Zurab lo sa, perché manipolare fa parte del suo gioco.

La situazione ha causato due ex segretario generale dell'UNWTO (Dott. Taleb Rifai e  Francesco Frangialli , un ex assistente SG Dr. Geoffrey Lipman, un ex direttore esecutivo dell'UNWTO Carlos Vogeler) per entrare a far parte del Rete del turismo mondialek nella sua richiesta decenza nelle elezioni dell'UNWTO.

An lettera aperta è stata pubblicata da eTurboNews a dicembre 11.
L'UNWTO non ha mai risposto alla lettera. Nessun paese si è alzato in piedi e ha preso posizione, o addirittura ha risposto. La sede delle Nazioni Unite a New York non ha accusato ricevuta della petizione consegnata. A volte la colpa era delle festività natalizie.

Se Zurab vincesse le elezioni il 18 gennaio, sarebbe sicuramente un giorno molto triste per il turismo mondiale. Sarebbe un brutto segno per l'integrità dei 35 paesi membri del Consiglio esecutivo dell'UNWTO.

eTurboNews ha ricevuto una copia di una lettera diffamatoria che Zurab, a quanto pare, sta circolando tra i ministri del turismo votanti. Questa lettera è distribuita da una folla assoldata con l'unico scopo di manipolare le elezioni e attaccare il candidato del Regno del Bahrein.

Nel frattempo, Zurab aveva utilizzato i fondi dell'UNWTO per viaggiare per il mondo per affari ufficiali. In realtà, stava viaggiando per fare una campagna per se stesso, promettendo posizioni di alto livello nella sua amministrazione o negli uffici dell'UNWTO nei paesi in cambio di voti.

La politica è sporca, non solo nella Casa Bianca degli Stati Uniti, ma anche nell'UNWTO.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.