Progetto Auto

Leggici | Ascoltaci | Guardaci | Registrati Eventi live | Disattiva gli annunci | Dal Vivo |

Fai clic sulla tua lingua per tradurre questo articolo:

Afrikaans Afrikaans Albanian Albanian Amharic Amharic Arabic Arabic Armenian Armenian Azerbaijani Azerbaijani Basque Basque Belarusian Belarusian Bengali Bengali Bosnian Bosnian Bulgarian Bulgarian Catalan Catalan Cebuano Cebuano Chichewa Chichewa Chinese (Simplified) Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Chinese (Traditional) Corsican Corsican Croatian Croatian Czech Czech Danish Danish Dutch Dutch English English Esperanto Esperanto Estonian Estonian Filipino Filipino Finnish Finnish French French Frisian Frisian Galician Galician Georgian Georgian German German Greek Greek Gujarati Gujarati Haitian Creole Haitian Creole Hausa Hausa Hawaiian Hawaiian Hebrew Hebrew Hindi Hindi Hmong Hmong Hungarian Hungarian Icelandic Icelandic Igbo Igbo Indonesian Indonesian Irish Irish Italian Italian Japanese Japanese Javanese Javanese Kannada Kannada Kazakh Kazakh Khmer Khmer Korean Korean Kurdish (Kurmanji) Kurdish (Kurmanji) Kyrgyz Kyrgyz Lao Lao Latin Latin Latvian Latvian Lithuanian Lithuanian Luxembourgish Luxembourgish Macedonian Macedonian Malagasy Malagasy Malay Malay Malayalam Malayalam Maltese Maltese Maori Maori Marathi Marathi Mongolian Mongolian Myanmar (Burmese) Myanmar (Burmese) Nepali Nepali Norwegian Norwegian Pashto Pashto Persian Persian Polish Polish Portuguese Portuguese Punjabi Punjabi Romanian Romanian Russian Russian Samoan Samoan Scottish Gaelic Scottish Gaelic Serbian Serbian Sesotho Sesotho Shona Shona Sindhi Sindhi Sinhala Sinhala Slovak Slovak Slovenian Slovenian Somali Somali Spanish Spanish Sudanese Sudanese Swahili Swahili Swedish Swedish Tajik Tajik Tamil Tamil Telugu Telugu Thai Thai Turkish Turkish Ukrainian Ukrainian Urdu Urdu Uzbek Uzbek Vietnamese Vietnamese Welsh Welsh Xhosa Xhosa Yiddish Yiddish Yoruba Yoruba Zulu Zulu

Turisti evacuati, bloccati, cancellazioni: caos in Germania, Svizzera e Austria

Eurosnow
Eurosnow
Avatar

Migliaia di turisti hanno terminato domenica scorsa le vacanze di Natale sulle Alpi dopo essere stati evacuati. Ciò includeva i visitatori del famoso ghiacciaio del Cervino in Svizzera. Aeroporti e treni hanno subito cancellazioni di massa.

Nevicate più pesanti del solito nelle Alpi hanno tagliato i paesi a quote più elevate e aumentato la minaccia rappresentata dalle valanghe. Migliaia di vacanzieri invernali sono intrappolati in alcune delle località sciistiche più famose della catena montuosa in Germania, Austria e Svizzera.

Le autorità hanno avvertito domenica di un alto rischio di valanghe dopo che una tempesta di neve ha investito sabato l'Europa centrale, uccidendo almeno due persone e intrappolando centinaia di turisti nei villaggi alpini tagliati dalla neve.

Una persona è stata uccisa sabato quando un veicolo è scivolato su una strada scivolosa vicino alla città di Bad Toelz e ha colpito un altro veicolo. Un uomo di 19 anni è poi morto per le ferite riportate nella collisione. Altri quattro sono rimasti feriti nell'incidente.

Una donna di 20 anni è stata uccisa sabato in una valanga in Germania. La donna faceva parte di un gruppo di tour che visitava la montagna di Teisenberg (altitudine 4,373 piedi) quando si è verificata la valanga. Nessun altro è stato ferito e nessun altro dettaglio è stato rilasciato.

In Austria, l'emittente pubblica ORF ha riferito che un uomo di 26 anni è morto domenica dopo essere stato colpito da una valanga mentre sciava vicino alla città di Schoppernau.

Circa 600 residenti e turisti sono rimasti isolati nei villaggi della regione austriaca della Stiria quando le strade sono diventate impraticabili. Anche altri paesi delle Alpi sono stati tagliati da strade innevate.

Centinaia di passeggeri sono rimasti bloccati per ore su un treno domenica presto dopo che un albero carico di neve si è schiantato sui binari vicino a Kitzbuehel, in Austria.

Il piccolo villaggio di St. Johann in Austria è stato evacuato perché le autorità temevano che forti venti potessero innescare una grande valanga.

Puoi trovare più di Sabato sono stati cancellati 200 voli a Monaco di Baviera, in Germania, secondo Flight Aware. Altri aeroporti interessati includono Innsbruck e Zurigo, in Austria. Anche i treni sono stati cancellati nella regione.