eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Associazioni News · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Diritti umani · XNUMX€ Investimenti · XNUMX€ Comunicati stampa · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Ruanda Ultime notizie · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie dall'Uganda

Perché il Parco nazionale di Bwindi è la migliore destinazione per il Gorilla Trekking in Africa?

baby-gorilla-ruanda
baby-gorilla-ruanda

Hai deciso di visitare presto l'Uganda? Se è così, includere la Foresta impenetrabile di Bwindi nei tuoi piani è un must virtuale per molte ragioni. Di seguito, condivideremo i nostri principali motivi per cui dovresti selezionare il parco nazionale di Bwindi per il tuo safari con i gorilla.

Stampa Friendly, PDF e Email

Hai deciso di visitare presto l'Uganda? Se è così, incluso Foresta impenetrabile di Bwindi nei tuoi piani è un must virtuale per molte ragioni. Di seguito, condivideremo i nostri principali motivi per cui dovresti selezionare il parco nazionale di Bwindi per il tuo safari con i gorilla.

Raccomandazione eTN: Safari in Uganda

il 20th secolo è stato uno dei peggiori periodi della storia quando si tratta di estinzione di massa delle specie. Il gorilla di montagna era quasi uno di quelli, ma grazie all'intervento di anime coraggiose come Dian Fossey e altri ambientalisti, il governo dell'Uganda è stato seriamente coinvolto nell'aiutare a proteggere questi animali vulnerabili.

Oggi, i viaggiatori da tutto il mondo vengono al Parco nazionale di Bwindi per tour dei gorilla, poiché sono aumentati di numero al punto che ora ci sono 400 gorilla che vivono all'interno dei confini del parco, che è quasi la metà dei gorilla di montagna che attualmente esistono allo stato selvatico in tutto il mondo.

Notare che un trekking per vedere i gorilla di montagna non è un'impresa facile; per cominciare, devi sborsare almeno $ 600 USD prima ancora di poter partire per un viaggio per vederli.

Una volta fatto, ti renderai presto conto che questa non è una normale passeggiata nei boschi. Secondo gli indizi trovati dai localizzatori, ti arrampicherai su pendii vulcanici bagnati e ripidi e ti farai strada da una fitta boscaglia.

Per quanto arduo possa sembrare, ne varrà la pena una volta che finalmente ti imbatterai in una banda di questi animali speciali, poiché sarai in grado di vedere come alcuni dei nostri cugini più stretti (condividiamo il 98% del nostro DNA con questi ragazzi) i loro affari.

Capace di un linguaggio del corpo che rispecchia fedelmente il nostro, la sensazione che proverai osservando i nostri predecessori evolutivi sarà diversa da qualsiasi cosa tu abbia mai sperimentato nella tua vita.

Assicurati di ascoltare le istruzioni della tua guida su come stare lontano da loro e rimanere in silenzio, poiché potrebbero fuggire o peggio.

Il maggior numero di Gorilla Families

Oggi, le foreste impenetrabili di Bwindi ospitano oltre 500 specie di gorilla di montagna, il numero più alto rispetto alla regione di conservazione di Virunga che è distribuita in 3 località di confine in Ruanda, Repubblica Democratica del Congo e una parte ancora in Uganda.

Il Parco nazionale di Bwindi ha un numero totale di 13 gruppi di gorilla abituati in Ugandaa disponibile per i turisti a fare trekking nelle diverse regioni forestali e altri 2 gruppi disponibili per l'esperienza di assuefazione dei gorilla. Questa è l'offerta più alta di gruppi di gorilla rispetto al parco nazionale dei vulcani del Ruanda con 10 famiglie abituate e il parco nazionale Virunga che protegge 6 famiglie.

Ci sono animali diversi dai gorilla di montagna all'interno del suo confine

Il parco che protegge la foresta impenetrabile di Bwindi ospita più di semplici gorilla di montagna, poiché ci sono numerose altre specie animali che incontrerai mentre percorri i suoi sentieri. All'interno dei suoi confini, troverai 120 diversi tipi di mammiferi, vari tipi di rane, camaleonti e gechi, 220 diversi tipi di farfalle e oltre 340 diverse specie di uccelli.

Gli scimpanzé, le scimmie dalla coda rossa e la scimmia di L'Hoest sono le altre specie di primati trovate a Bwindi, ma anche elefanti, sciacalli e gatti dorati africani sono mammiferi che possono essere trovati in questa fitta landa selvaggia.

Mentre cammini o vai in bicicletta per i sentieri che si incrociano in questo parco, tieni gli occhi aperti e il tuo binocolo a portata di mano, poiché non saprai mai quando potrai vedere una di queste meravigliose creature.

La sua flora soddisferà i viaggiatori attenti all'ecologia

Seduto sull'Equatore e ad almeno 3,900 piedi sul livello del mare, il clima risultante ha creato le condizioni ideali per la crescita di vari tipi di flora. Con le altitudini che variano notevolmente all'interno dei confini del parco, i tipi di alberi, piante e fiori cambiano man mano che ti sposti più in alto o più in basso, quindi tieni gli occhi aperti mentre ti fai strada lungo i sentieri di Bwindi.

Da vari tipi di felci a innumerevoli varietà di orchidee e alberi imponenti, la vegetazione che troverai lungo i suoi sentieri ravviverà il tuo spirito - man mano che vanno i posti nel mondo, ci sono pochi posti migliori per fare un bagno nella foresta.

Scopri le tradizioni del popolo Batwa

L'istituzione del Bwindi Impenetrable National Park è uno sviluppo molto recente nella storia dell'Uganda. Creato nel 1991 da due riserve forestali precedentemente create, le regole per l'accesso sono cambiate, il che ha reso più difficile per i Batwa, una tribù indigena, guadagnarsi da vivere.

Come cacciatori-raccoglitori che avevano un'impronta leggera sulla terra prima di essere costretti a lasciare la Foresta impenetrabile di Bwindi, hanno lottato per sopravvivere subito dopo il loro sfratto.

Col tempo, tuttavia, i Batwa si sono adattati a questa nuova realtà consentendo ai turisti in visita nella zona di scoprire la loro cultura. Oggi, per una piccola tassa pagata alle guide Batwa, puoi vedere come hanno vissuto fuori dalla terra per eoni fino ai giorni nostri.

Come risultato di questa iniziativa, le condizioni di vita delle persone costrette a vivere nel mondo moderno dopo innumerevoli generazioni di vita semplice sono migliorate notevolmente. Includilo nel tuo itinerario: non solo arricchirà la tua vacanza in Uganda, ma contribuirai a migliorare la vita delle persone che lottano per trovare i loro piedi in un nuovo mondo coraggioso.

Assaggia la cucina ugandese nei ristoranti locali

Vi siete mai chiesti cosa mangiano quotidianamente i residenti nell'area di Bwindi? Non attenersi alle opzioni occidentali servite nei resort in cui soggiornerai durante la tua visita: fai una visita a un ristorante locale e assaggia alcuni piatti regionali.

In particolare, prova a mangiare un Rolex: no, non mangerai un orologio, ma piuttosto un involucro simile a un burrito che viene preparato riempiendo un chapati con uova strapazzate, cavolo, pomodori, cipolle e carne macinata, e poi arrotolandolo prima di cuocerlo.

A soli 50 centesimi di dollaro USA per rotolo, è una delizia poco costosa ma deliziosa a cui molti ugandesi e backpackers hanno preso in simpatia sin dalla sua invenzione nel 2003.

Se stai cercando uno spuntino veloce, prova alcune patatine di manioca con salsa e guacamole di produzione locale: è molto amato dagli amici locali che cercano uno spuntino con qualche drink, quindi unisciti a loro e goditi un po 'di scambio culturale!

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.