Ultime notizie in Algeria · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ News · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire

Mediterranean Beach Tourism: Paga il tuo ombrellone gratis o fatti pugnalare!

Alge
Alge

Paga l'ombrello gratuito o potresti essere accoltellato. Questa è l'occasione che i turisti possono cogliere quando sono in vacanza in questa spiaggia sul Mar Mediterraneo. Bande di giovani disoccupati hanno iniziato a prendere il controllo delle spiagge nel 2015 dopo la fine della guerra civile algerina - quando lo stato era a malapena presente - come un modo semplice per fare soldi con i turisti.

Stampa Friendly, PDF e Email

Paga l'ombrello gratuito o potresti essere accoltellato. Questa è l'occasione che i turisti possono cogliere quando sono in vacanza in questa spiaggia sul Mar Mediterraneo. Bande di giovani disoccupati hanno iniziato a prendere il controllo delle spiagge nel 2015 dopo la fine della guerra civile algerina - quando lo stato era a malapena presente - come un modo semplice per fare soldi con i turisti.

La situazione potrebbe non essere cambiata molto in questi giorni, il settore del turismo in Algeria ha un grande potenziale grazie alle sue spiagge mediterranee, tuttavia, non tanto se i turisti non vogliono andarci per paura di essere avvicinati dalla mafia degli ombrelloni.

La città di Algeri fornisce ombrelloni da spiaggia per i turisti, ma alcuni locali hanno raccolto gli ombrelloni in modo che possano poi far pagare ai turisti per noleggiarli.

Secondo gli addetti ai lavori la città lo sa bene e potrebbe far parte di questo racket. Quindi guardano dall'altra parte finché i turisti non sono obbligati a pagare gli ombrelloni.

In un incidente in particolare, la mafia ha detto ai turisti che dovevano lasciare la spiaggia quando si erano rifiutati di pagare gli ombrelloni e invece volevano usare le loro forniture da spiaggia. In un confronto più straziante, un turista che era venuto in spiaggia con la sua famiglia è stato aggredito e accoltellato dopo che un venditore illegale lo ha sentito lamentarsi delle tariffe per il noleggio dell'attrezzatura da spiaggia.

Responsabile della gestione delle coste è il ministro dell'interno e delle collettività locali algerine, che ha affermato di credere nella spiaggia libera. Il suo ministero ha chiesto al governo della città delle località balneari di emanare una legge per avere un amministratore incaricato di monitorare una forza di polizia per monitorare le spiagge, ma finora questa legge non è stata realizzata.

 

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.