Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Isole Cook Ultime notizie · XNUMX€ Investimenti · XNUMX€ Cosa ce di nuovo · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire

Rarotonga apre il sistema di atterraggio aeroportuale strumentale

Rarotonga
Rarotonga

L'amministratore delegato della Rarotonga Authority Joe Ngamata dice di questo aeroporto nelle Isole Cook, è molto lieto che il lavoro sul nuovo sistema di atterraggio strumentale da 2 milioni di dollari dell'aeroporto internazionale di Rarotonga sia stato completato.

Stampa Friendly, PDF e Email

L'amministratore delegato della Rarotonga Authority Joe Ngamata dice di questo aeroporto nelle Isole Cook, è molto lieto che il lavoro sul nuovo sistema di atterraggio strumentale da 2 milioni di dollari dell'aeroporto internazionale di Rarotonga sia stato completato.

L'installazione del sistema stesso è stata completata la scorsa settimana e giovedì scorso è arrivato un velivolo di calibrazione specializzato dalla Nuova Zelanda per eseguire i test finali, dopo aver completato un lavoro simile all'aeroporto di Aitutaki venerdì.

Quando CINews ha parlato con Ngamata lunedì mattina, l'aereo di prova era ancora al lavoro, volando dentro e fuori la pista con un ingegnere a bordo che controllava che il sistema di atterraggio stesse trasmettendo dati accurati all'aereo.

"Lo stavamo aspettando da anni", ha detto Ngamata del nuovo sistema, che prevedeva sarebbe stato completamente calibrato entro la giornata.

“È una pietra miliare per noi, questo sistema di atterraggio strumentale - consideriamo questa parte di un risultato per questo aeroporto. Stare al passo con la tecnologia e le migliori teorie tecnologiche per questo tipo di cose.

"È il progetto più grande che abbiamo avuto da un po 'di tempo - l'ultimo che abbiamo avuto nel 2010 è stato il terminale."

Il costo totale del progetto è stato solo un tocco di oltre 2 milioni di dollari, pagato dal budget dell'Autorità aeroportuale. L'Autorità è anche riuscita a contenere i costi totali aspettando che l'aereo di calibrazione dalla Nuova Zelanda facesse un giro di ispezioni annuali di routine in tutto il Pacifico, invece di introdurlo specificamente solo per i test del nuovo sistema.

Una volta completato il test, il volo di calibrazione e il suo equipaggio torneranno in Nuova Zelanda.

Sostituendo uno che aveva più di 30 anni, il nuovo sistema di atterraggio strumentale ha una durata prevista di 15 anni e sarà regolarmente ricalibrato ogni anno.

Alla fine del suo ciclo di vita, Ngamata afferma che il nuovo sistema di atterraggio sarà quasi certamente sostituito dalla tecnologia satellitare.

"In realtà pensavamo che i nuovi sistemi satellitari avrebbero già superato questo limite e non avremmo dovuto installarlo, ma li stanno ancora utilizzando ovunque", ha spiegato.

“Queste sono vecchie tecnologie, ma gli ultimi modelli della vecchia tecnologia. I nuovi che stanno appena iniziando a uscire, appena iniziando a essere messi in alcuni posti, sono una cosa chiamata GBAS (Ground-Based Augmentation System). È tutto basato sul satellite.

"Ma una volta calibrato, praticamente non lo tocchiamo più per i prossimi 15 anni."

Il prossimo progetto imminente per l'aeroporto prevede il potenziamento della vecchia illuminazione del bordo della pista da lampadine a LED, che costerà circa $ 250,000.

"È un esercizio abbastanza costoso da fare", ha detto Ngamata. “Ma una volta cambiati, i LED sono molto più economici da far funzionare. E durano più a lungo. "

Ngamata ha aggiunto che si aspettava che il cambiamento all'illuminazione a LED avrebbe intaccato ragionevolmente la bolletta elettrica di $ 36,000 al mese dell'aeroporto.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.