eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Cultura · XNUMX€ News · XNUMX€ Ultime notizie dalla Corea del Sud · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Notizie varie

Il festival coreano delle luci delle lanterne diventa patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'UNESCO

Il festival coreano delle luci delle lanterne diventa patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'UNESCO
Il festival coreano delle luci delle lanterne diventa patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'UNESCO
Scritto da Harry S. Johnson

YeonDeungHoe, un festival culturale tradizionale coreano in cui i partecipanti accendono lanterne per celebrare il compleanno di Buddha, è diventato un UNESCO patrimonio culturale immateriale dell'umanità.

Alla 15a sessione del Comitato intergovernativo dell'UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, tenutasi online il 16 dicembre presso la sede dell'UNESCO a Parigi, Francia, YeonDeungHoe è stata confermata nell'elenco dei beni culturali immateriali dell'umanità.

Il Festival è un evento annuale che si tiene per celebrare la nascita di Buddha, che perseguì una vita saggia per creare un mondo migliore. Le persone accendono le lanterne mentre esprimono i loro desideri durante l'evento. 'YeonDeung' significa letteralmente 'accendere una lanterna', che può essere interpretato come illuminare il cuore e il mondo, desiderando saggezza, misericordia, felicità e pace.

La tradizione risale all'866, con i primi documenti storici raffiguranti l'antico Regno di Silla (57 a.C.-935 d.C.) che raccontano storie di tenere l'evento a Hwangnyongsa Tempio di Gyeongju. Da allora, è stata una cultura tradizionale coreana rappresentativa con 1,200 anni di condivisione di tutte le gioie e i dolori con il popolo coreano attraverso le dinastie unificate Silla, Goryeo e Joseon.

Il Festival è stato trasformato dal GwandeungNori, dove i partecipanti godono della magnifica vista delle lanterne accese, fino all'attuale Parata delle Lanterne dove le persone sfilano per tutta la Jongno Street, tenendo in mano le lanterne fatte da loro stessi. YeonDeungHoe è stato tramandato in modo creativo per seguire la tendenza dei tempi mantenendo la sua tradizione. È un evento culturale coreano a cui chiunque può partecipare volontariamente e un festival che tutti possono vivere insieme, augurandosi felicità a vicenda.

Il Comitato ha preso atto dell'inclusività di YeonDeungHoe, che contribuisce a superare tutti i confini sociali e, in ultima analisi, a esprimere la diversità culturale. Il Comitato ha inoltre rilevato che il festival delle lanterne svolge il ruolo di condividere il piacere e, in tempi di difficoltà, di rafforzare la coesione sociale. Ancora più importante, il Comitato ha celebrato YeonDeungHoe come un buon esempio di come una singola iscrizione possa contribuire a migliorare la consapevolezza pubblica del significato del patrimonio culturale immateriale in generale.

Per commemorare la quotazione del Festival come patrimonio culturale immateriale dell'UNESCO, il Comitato per la conservazione di YeonDeungHoe ospiterà la Mostra speciale e si preparerà per lo YeonDeungHoe del 2021. I partecipanti al Festival sperano che COVID-19 finisca il prima possibile in modo che possano godersi il Festival insieme.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry S. Johnson

Harry S. Johnson lavora nel settore dei viaggi da 20 anni. Ha iniziato la sua carriera di viaggio come assistente di volo per Alitalia e oggi lavora per TravelNewsGroup come redattore negli ultimi 8 anni. Harry è un avido viaggiatore giramondo.