eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Notizie governative · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Tanzania Ultime notizie · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Segreti di viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Notizie varie

Annunciato il nuovo ministro del turismo della Tanzania

Annunciato il nuovo ministro del turismo della Tanzania
Nuovo ministro del turismo della Tanzania

Annunciando il suo nuovo gabinetto ministeriale lo scorso fine settimana, il presidente della Tanzania John Magufuli ha nominato il dottor Damas Ndumbaru il nuovo ministro del turismo della Tanzania con il suo titolo ufficiale di ministro delle risorse naturali e del turismo.

Il dottor Ndumbaru ha giurato mercoledì dal presidente della Tanzania di diventare un ministro a pieno titolo per le risorse naturali e il turismo assumendosi la responsabilità del ministero e dei suoi dipartimenti chiave nella conservazione e protezione della fauna selvatica, nel turismo e nei siti del patrimonio.

Avvocato professionista e membro del parlamento, il dottor Damas Ndumbaru è stato nominato nuovo ministro per le risorse naturali e il turismo dopo le elezioni generali di ottobre in Tanzania.

Prima della sua nuova nomina, era viceministro degli affari esteri e della cooperazione in Africa orientale.

Sotto il suo nuovo portafoglio ministeriale, il Dr. Ndumbaru sarà responsabile della supervisione e della supervisione dello sviluppo del turismo in Tanzania in collaborazione con il governo e il settore privato sia in ambito nazionale che internazionale.

La conservazione e la protezione della fauna selvatica è l'area chiave che ricade sotto il Ministero delle risorse naturali e del turismo, nonché la conservazione e lo sviluppo dei siti del patrimonio, inclusi i siti storici, culturali e geografici identificati e contrassegnati per lo sviluppo turistico.

Il dottor Ndumbaru era tra i viceministri che hanno incontrato il presidente del Ente africano per il turismo (ATB) Il signor Cuthbert Ncube nel febbraio di quest'anno durante una visita di un giorno all'isola di Sinda al largo della costa della Tanzania nella capitale commerciale di Dar es Salaam.

Altri ex vice ministri della Tanzania che hanno accompagnato il signor Ncube durante l'entusiasmante visita alla spiaggia dell'isola di Sinda sono stati il ​​signor Abdallah Ulega di Bestiame e pesca e il signor Constantine Kanyasu del Ministero delle risorse naturali e del turismo.

Durante la visita, il signor Ncube ha detto agli ex viceministri che ATB collaborerà con i governi africani e le parti interessate del business per commercializzare l'Africa in un'unica destinazione turistica attraverso strategie di marketing e promozione che attireranno turisti nazionali, regionali e internazionali.

Il signor Ncube ha detto durante la visita dell'isola che gli africani hanno bisogno di stare insieme per costruire il loro continente in una destinazione turistica leader a livello mondiale, facendo affidamento sulle sue ricche e diversificate attrazioni turistiche costituite da natura, patrimoni storici e culturali, caratteristiche geografiche e persone amichevoli.

L'African Tourism Board ha collaborato con i governi del continente per commercializzare e quindi promuovere il turismo in Africa con particolare attenzione al turismo interno nei rispettivi paesi, nonché ai viaggi regionali e intra-africani.

Tra i problemi chiave che ATB sta ora conducendo una campagna per risolvere ci sono le restrizioni ai viaggi in Africa. Si tratta di restrizioni sui visti e sulle frontiere imposte alle persone da uno stato vicino a un altro stato.

“Dobbiamo sinergizzare i nostri sforzi come africani per promuovere il turismo interno. Questo è l'unico modo per andare ", ha detto il signor Ncube.

Tanzania è tra le destinazioni turistiche africane che cercano di attirare più turisti a visitare le sue risorse faunistiche, i siti storici, le caratteristiche geografiche, le calde spiagge lungo l'Oceano Indiano e il ricco patrimonio culturale.

Il governo della Tanzania ha aumentato il numero di parchi faunistici conservati e protetti per i safari fotografici da 16 a 22, rendendo questa nazione africana tra i principali stati africani a possedere un gran numero di parchi naturali protetti per i safari fotografici.

#rebuildingtravel

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Apolinari Tairo - eTN Tanzania