Ultime notizie dall'Albania · XNUMX€ Associazioni News · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ News · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio

L'Albania insegue i flussi turistici: aumento del numero di turisti

Il-sindaco-di-Tirana-Erion-Veliaj-il-vicesindaco-Brunilda-Pascali-Piero-Scutari-Thoma-Jance
Il-sindaco-di-Tirana-Erion-Veliaj-il-vicesindaco-Brunilda-Pascali-Piero-Scutari-Thoma-Jance

L'Albania ha registrato un aumento del turismo nel 2016: 4.3 milioni - il 15% in più rispetto al 2015.

L'Albania punta a diventare una meta turistica per gli italiani. Il Paese balcanico, dopo anni di isolamento, è stato inserito dalle Rough Guides tra le prime dieci destinazioni nel 2016 e attualmente suscita l'interesse dei principali tour operator italiani con località balneari come Valona e Saranda e con tour storici.

“Nel 2016 - spiega il ministro del Turismo Milva Ekonomi - c'è stato un boom di turisti: 4.3 milioni, il 15% in più rispetto al 2015. Il settore è uno dei più importanti, con un fatturato di 1.5 miliardi di euro, il 7% del PIL nazionale ". Alla crescita contribuiscono i flussi dai paesi vicini come il Kosovo e la Macedonia, ma anche dalla Germania, dalla Polonia e dall'Italia.

L'Albania chiede l'ingresso nell'UE dal 2014. In questa occasione si è lavorato per migliorare le strutture nei principali centri, concentrando gli investimenti principalmente sulle infrastrutture, anche con contributi di aiuti esteri attratti da incentivi come l'IVA dal 20 al 6% per gli hotel. Il lago di Scutari, l'area di Shirokë, sarà oggetto di un nuovo piano infrastrutturale simile al lungomare di Valona che sarà attuato dal Fondo Albanese di Sviluppo.

L'intervista a Piero Scutari

“Il Paese si risveglia da un lungo torpore, il miraggio di far parte dell'Unione Europea ha dato stimolo ai governanti e alla popolazione che guarda al futuro con fiducia per le generazioni future.

Presentando la relazione annuale sull'allargamento a Bruxelles, il Commissario Štefan Füle ha affermato che l'allargamento dell'Unione europea porterà a risultati concreti: le riforme stanno gradualmente trasformando i paesi balcanici. Per quanto riguarda l'Albania in particolare, la Commissione si è congratulata per le sue “azioni concrete e per le dimostrazioni di costante volontà politica” nel campo delle riforme, necessarie per la futura adesione all'UE.

Dal 2014 l'Albania “ha compiuto ulteriori progressi, consolidando le riforme riguardanti lo stato di diritto”, ha affermato Piero Scutari, presidente del Centro Studi Turistici Thalia, di etnia Arbreshe, primo e unico tour operator negli anni '80 a vendere in Pacchetti turistici in Italia in Albania.

L'allineamento dell'Albania al regime europeo è un miraggio realizzabile grazie al miglioramento economico dell'Albania, anche grazie alla fiducia riposta dagli investitori in cui l'Italia è protagonista nei settori dell'ospitalità, della ristorazione e della piccola-media industria che in Albania godono di privilegi privilegiati tassazione. Il costo della vita contenuto favorisce la domanda di turismo, il cui contributo economico attira flussi non solo dai paesi vicini.

A queste attività si aggiunge la disponibilità dei pensionati anche italiani, il cui basso reddito permette loro di vivere con maggiore dignità in Albania, dopotutto, conclude Scutari, i due paesi hanno molto in comune e sono separati solo da un lembo di mare, l'Adriatico. che li unisce a frequenti collegamenti giornalieri di breve percorrenza.

Alcune attrazioni turistiche sono offerte dall'Albania, una destinazione turistica speciale inaspettata, ricca di autenticità e ospitalità.

Berat e Argirocastro

Le città di Berat e di Argirocastro con i loro pittoreschi centri storici medievali ottomani sono state recentemente dichiarate patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. I vicoli, le finestre caratteristiche dell'architettura delle case, l'arredamento delle strutture ricettive, trasmettono l'emozione di trovarsi in un villaggio ottomano.

Non sono solo luoghi suggestivi ma basi ideali inserite in incantevoli contesti paesaggistici e naturalistici che offrono interessanti escursioni.

Parco nazionale di Thet

Nel nord dell'Albania, nella regione di Scutari, le Alpi albanesi offrono un paesaggio naturale incontaminato e incantevole, lontano dalle mete del turismo di massa, un luogo suggestivo con bellissime montagne e vallate, radure, campi fioriti, ruscelli, cascate, fitti boschi di faggi, laghi, piccoli borghi e gente semplice e genuina.

Scutari

Il più importante centro urbano dell'Albania settentrionale sorge sul Lago di Scutari, il più grande lago dei Balcani dove al tramonto si specchiano le Alpi albanesi. Situata ai piedi del Castello di Rozafa, Scutari ha un caratteristico e curato centro storico, con un ricco patrimonio culturale e storico, alberghi confortevoli, base ideale per escursioni sulle Alpi, sul lago, ad Alessio, vicina località turistica circondato da zone umide, aree protette e foreste, e Velipoja e Shëngjin con le loro spiagge sabbiose.

La costa albanese della regione di Valona

Baciata dal sole 300 giorni all'anno, la costa che da Valona incontra la Grecia per circa 160 chilometri è un susseguirsi di paesaggi spettacolari; montagne che si tuffano in acque profonde; colline ricoperte di vegetazione mediterranea; un susseguirsi di spiagge, baie e calette con acque trasparenti e turchesi; spiagge spettacolari; piccoli villaggi, ristoranti e hotel; e persone semplici e ospitali.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Mario Masciullo - eTN Italia

Mario è un veterano nel settore dei viaggi.
La sua esperienza si estende in tutto il mondo dal 1960, quando all'età di 21 anni ha iniziato ad esplorare il Giappone, Hong Kong e la Thailandia.
Mario ha visto il World Tourism svilupparsi fino ad oggi e ha assistito al
distruzione della radice / testimonianza del passato di un buon numero di paesi a favore della modernità / progresso.
Negli ultimi 20 anni l'esperienza di viaggio di Mario si è concentrata nel sud-est asiatico e negli ultimi tempi ha incluso il subcontinente indiano.

Parte dell'esperienza lavorativa di Mario comprende molteplici attività nell'Aviazione Civile
field si è concluso dopo aver organizzato il kik off di Malaysia Singapore Airlines in Italia come Institutor e proseguito per 16 anni nel ruolo di Sales / Marketing Manager Italy per Singapore Airlines dopo la scissione dei due governi nell'ottobre 1972.

La licenza ufficiale di giornalista di Mario è dell '"Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma, Italia nel 1977.