Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Colombia Ultime notizie · XNUMX€ Georgia Ultime notizie · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Spagna Ultime notizie · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga

Nuovo vice segretario generale dell'UNWTO, come ci è arrivato?

jaime_alberto_sanclemente
jaime_alberto_sanclemente
Scritto da Dmytro Makarov

È un brav'uomo, ed è un grande miglioramento per UNWTO, ma il modo in cui ci è arrivato potrebbe aver fatto parte del gioco. Secondo le informazioni ricevute da eTN Sources, il segretario generale dell'UNWTO Zurab Pololikashvili ha appena nominato l'ambasciatore colombiano Jaime Alberto Cabal come suo vice.
Ciò non è stato confermato ufficialmente da UNWTO.

eTN aveva ricevuto informazioni qualche tempo fa e ha chiamato l'ambasciatore Cabal a marzo per confermare o smentire le voci. L'ambasciatore ha detto a eTN che non aveva piani del genere per lavorare per UNWTO e ha parlato con SG Zurab solo una volta dopo le elezioni. Ha detto a eTN che non aveva motivo di rinunciare al suo incarico di ambasciatore colombiano in Austria e di trasferirsi a Madrid per occupare un posto all'UNWTO.

La stessa fonte eTN ha affermato che la nomina prevista faceva parte di un accordo già fatto in silenzio prima delle recenti elezioni del Segretario generale dell'UNWTO. La fonte aveva detto a eTN in quel momento che l'unica ragione per cui l'ambasciatore Cabal si stava candidando per il posto di segretario generale dell'UNWTO era per togliere voti ad altri candidati e alla fine far scendere questi voti a Zurab che era in corsa per la Georgia.

Questa mossa potrebbe aver dato la maggioranza necessaria a Zurab, quindi alla fine è stato in grado di ottenere la maggioranza al secondo turno delle elezioni. In cambio Zurab aveva promesso la carica di vice all'ambasciatore Cabal. eTN lo aveva già sentito da quando il Comitato Esecutivo ha votato più di un anno fa a Madrid. Cabal aveva negato questo quando ha parlato con eTN a marzo.

Interessante è anche il fatto che tutti gli altri candidati che avevano una posizione all'UNWTO se ne sono andati o sono stati invitati a lasciare l'organizzazione, e l'ambasciatore Cabal è ora in.

Indipendentemente da ciò, la nomina di Cabal dovrebbe essere vista come una buona mossa dopotutto. Cabal è altamente qualificato e l'organizzazione ha bisogno di un sostituto forte per rimettersi in carreggiata. "Il fatto che il signor Cabal sia accessibile solo ai media è una brezza fresca e accogliente proveniente da Madrid", ha affermato Juergen Steinmetz, editore di eTN.

Chi è Jaime Alberto Cabal?

Il nuovo vice segretario generale dell'UNWTO Jaime Alberto Cabal, ex ministro della Colombia e ambasciatore colombiano in Austria, Croazia, Slovacchia, Slovenia, Ungheria, Montenegro, Repubblica Ceca e Serbia, ha occupato diverse posizioni nel settore delle associazioni di imprese e imprese. Ha assunto responsabilità governative nonché attività diplomatiche e accademiche distinguendosi per la sua leadership e gestione, orientate alla creazione e trasformazione di organizzazioni ad alto impatto sullo sviluppo socio-economico del Paese, e per la sua imprenditorialità, creazione di occupazione , opportunità di lavoro e istruzione.

La sua esperienza e competenza professionale sono legate alla progettazione e realizzazione di politiche pubbliche per lo sviluppo di settori strategici e lo sviluppo socio-economico e sostenibile del Paese, soprattutto nel settore industriale e turistico, e sono associate alla creazione, impostazione up, ristrutturazione e pianificazione di enti, associazioni imprenditoriali e aziende nonché con l'ideazione e il lancio di programmi, progetti e azioni che hanno impatto su diversi settori e regioni.

Nel corso della sua carriera, è stato anche direttore delle organizzazioni sociali per lo sviluppo delle ONG in Colombia, presidente dell'Associazione delle piccole e medie imprese colombiane - ACOPI, amministratore delegato della società Danaranjo SA e consulente senior dell'ex società europea Comunità economica nel campo dei progetti sociali sullo sviluppo delle imprese con residenza in Spagna e, successivamente, in Svizzera e Inghilterra.

2. Formazione accademica e professionale

Ingegnere industriale della Javeriana University di Bogotà con studi in lingua inglese ed economia presso la Georgetown University e Master in Economia presso l'American University di Washington DC Ha inoltre conseguito lauree post-laurea in Senior Management presso la Los Andes University e Inalde Business School di Bogotà DC Allo stesso modo, si è specializzato in imprenditorialità e gestione per piccole e medie imprese e in gestione delle aziende sociali presso l'Università della Carolina del Sud, la IE Business School di Madrid e l'Università Complutense in Spagna.

Oltre allo spagnolo, grazie alla sua formazione ed esperienza professionale, parla correntemente l'inglese come lingua commerciale.

Risultati professionali

Ha ottenuto importanti traguardi nel corso della sua carriera professionale per quanto riguarda il supporto di organizzazioni sociali, imprenditori e piccole imprese avviando programmi come il microcredito, la creazione di nuove aziende e l'introduzione di politiche pubbliche e la loro integrazione a livello globale.

In qualità di Ministro dello Sviluppo Economico, ha promosso e approvato importanti leggi per il rafforzamento dei settori e delle imprese vulnerabili, segnalando la Legge 590 per il sostegno delle micro, piccole e medie imprese, la Legge 550 per la salvezza e la ristrutturazione delle imprese e la Legge 546 per l'edilizia sociale. Ha anche promosso la creazione di fondi e programmi di microcredito, nonché la cooperazione internazionale con importanti agenzie di diversi paesi e le Nazioni Unite, come UNIDO e UNPD tra gli altri.

Nel campo della diplomazia, in qualità di Ambasciatore in Corea del Sud, ha contribuito alla negoziazione dell'Accordo di libero scambio tra i due paesi, all'incremento della cooperazione e delle attività imprenditoriali nel campo delle esportazioni e investimenti colombiani da parte di società coreane, e al rafforzamento istituzionale dell'Ambasciata. In Austria e nei paesi concorrenti, si è distinto istigando la riapertura e l'apertura di Ambasciate in Colombia, portando avanti importanti progetti di cooperazione soprattutto nel settore imprenditoriale della Colombia e realizzando investimenti in Colombia da parte di aziende di questi paesi.

In qualità di rappresentante permanente della Colombia presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite e altre organizzazioni internazionali con sede a Vienna, rappresenta gli interessi del paese presso l'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine - UNODC, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica - IAEA e l'Ufficio per lo sviluppo industriale delle Nazioni Unite - UNIDO, tra gli altri.

3.1 Nel settore del turismo

I suoi successi e risultati nel settore del turismo sono degni di nota. Sotto la sua guida di Presidente dell'Associazione Colombiana Alberghiera e Turistica, ha contribuito alla generazione di nuove iniziative per lo sviluppo e il rafforzamento di questo settore attraverso la Legge 1101 sul Turismo, attraverso la promozione della Legge 788 sull'Esenzione Fiscale per la Costruzione e la Ristrutturazione di Hotel e riformando il Fondo colombiano per la promozione del turismo - FONTUR. Propone inoltre di collegare PROEXPORT, oggi PROCOLOMBIA, alla promozione internazionale del turismo.

L'avvio di importanti programmi di cooperazione con più di 15 paesi che conducono programmi di formazione internazionale per più di 950 imprenditori colombiani è stato altamente riconosciuto dai leader del settore turistico. È stato anche il precursore di progetti incentrati sulla qualità del turismo, lo sviluppo sostenibile, gli hotel eco-efficienti e la responsabilità sociale.

Ha rappresentato il settore del turismo presso i consigli di amministrazione di PROCOLOMBIA, FONTUR e il Country Brand “Colombia es Pasión”. È stato presidente della Camera del turismo colombiana e dell'Associazione alberghiera iberoamericana.

Per quanto riguarda l'Organizzazione mondiale del turismo: nella sua qualità di ministro, ha contribuito all'inserimento della Colombia nell'Organizzazione, e come leader aziendale ha contribuito alla promozione della Colombia come sede della 17a Assemblea mondiale dell'UNWTO, che è stata celebrata a Cartagena nel 2007 e per diversi anni ha ricoperto la vicepresidenza dei membri affiliati dell'Organizzazione. Ha inoltre organizzato e partecipato in qualità di docente a importanti seminari e forum dell'Organizzazione.

3.2 Altri risultati e risultati

È stato invitato da diversi paesi come consulente e docente e come partecipante nei consigli di organizzazioni e società colombiane, evidenziando il mercato azionario colombiano, la Caja Social Bank e, a livello internazionale, l'Executive Board della CAF- Development Bank of Latin America. Per diversi anni è stato membro della Commissione di conciliazione nazionale colombiana per la pace. Per i suoi successi e risultati ha ricevuto numerosi riconoscimenti e premi dai governi locali e regionali della Colombia, dallo stesso governo nazionale colombiano e da entità internazionali.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Dmytro Makarov

Dmytro Makarov è originario dell'Ucraina, vive negli Stati Uniti da quasi 10 anni come ex avvocato.