Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Cambogia Ultime notizie · XNUMX€ Eritrea Breaking News · XNUMX€ Guinea Ultime notizie · XNUMX€ News · XNUMX€ Sierra Leone Breaking News · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Ultime notizie dagli USA

Gli Stati Uniti interrompono il rilascio dei visti ai cittadini di Cambogia, Eritrea, Guinea e Sierra Leone

0a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1-13
0a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1-13

Il Dipartimento di Stato americano ha detto che smetterà di rilasciare alcuni tipi di visti ai cittadini di Cambogia, Eritrea, Guinea e Sierra Leone, a causa del loro rifiuto di riprendere i cittadini deportati.

La nuova politica è stata presentata martedì nei cablogrammi del Dipartimento di Stato dal Segretario di Stato Rex Tillerson. La portavoce del Dipartimento di Stato Heather Nauert ha confermato che le restrizioni sono state imposte in tutti e quattro i paesi a partire da mercoledì, secondo AP.

Le restrizioni sono state discusse per la prima volta dai funzionari statunitensi il mese scorso, dopo che il Dipartimento per la sicurezza interna ha raccomandato al Dipartimento di Stato di agire contro le quattro nazioni per il loro rifiuto di cooperare con la politica di immigrazione dell'amministrazione Trump.

Nel suo annuncio sulle sanzioni per i visti, il DHS ha affermato che i quattro paesi non erano stati affidabili nel rilascio dei documenti di viaggio per i loro cittadini. Per questo motivo, "ICE è stata costretta a rilasciare negli Stati Uniti circa 2,137 cittadini della Guinea e 831 della Sierra Leone, molti dei quali con condanne penali".

Il DHS ha detto che ci sono circa 700 cittadini eritrei residenti negli Stati Uniti con ordini finali di rimozione. Più di 1,900 cittadini cambogiani sono inoltre soggetti all'ordine definitivo di allontanamento, di questi 1,412 hanno condanne penali.

Per i cambogiani, le restrizioni agli affari e al turismo interesseranno solo i funzionari del ministero degli Esteri con la carica di direttore generale e superiore, insieme alle loro famiglie.

L'Ambasciata degli Stati Uniti in Eritrea smetterà di rilasciare visti per affari e turismo ai cittadini eritrei, con "eccezioni limitate", si legge in una nota.

La nazione dell'Africa occidentale della Guinea ha affermato che le nuove restrizioni sui visti per affari, turismo e studenti interesseranno solo i funzionari governativi e i familiari diretti.

"Siamo tutti sorpresi dalla decisione delle autorità americane e dalla decisione delle autorità americane, ma in questo momento il ministro degli Esteri sta lavorando affinché la situazione torni alla normalità", ha detto a Reuters il portavoce del governo della Guinea Damantang Albert Camara.

In Sierra Leone, le restrizioni sui visti per affari e per turismo interesseranno i funzionari del ministero degli esteri e dell'immigrazione.

I visti già concessi non sono interessati dalle nuove regole.

Ci sono una dozzina di altri paesi, tra cui Cina, Cuba, Vietnam, Laos, Iran, Birmania, Marocco e Sud Sudan, elencati come recalcitranti nell'accettare i deportati. La legge federale consente al Dipartimento di Stato di impedire il rilascio di tutti o di determinati tipi di visto a tali nazioni.

Il caso più recente è stato nell'ottobre 2016, quando l'amministrazione Obama ha smesso di rilasciare visti ai funzionari del governo del Gambia e alle loro famiglie, perché il governo non stava riprendendo i deportati statunitensi dal Gambia.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Capo redattore incaricato

Capo redattore incarico è OlegSziakov