Compagnie Aeree · XNUMX€ Ultime notizie dall'Angola · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Attività Educativa · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ News · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio

Lagos crolla mentre il viaggio in Africa mostra una crescita a due cifre

0a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1-2
0a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1a1-2

Un'analisi della capacità di posti per viaggiare nei primi dieci aeroporti internazionali in Africa, prodotta da ForwardKeys, rivela che Lagos sta assistendo a cali sostanziali sia nella capacità nazionale che internazionale, principalmente perché Arik Air sta tagliando il 53% dei suoi posti per il resto del 2017 Durante i prossimi cinque mesi, agosto - dicembre 2017, ci saranno il 16% in meno di posti aerei sulle rotte nazionali e il 9% in meno e sulle rotte internazionali da e per Lagos.

Commentando questi dati, Jon Howell, amministratore delegato di AviaDev, la principale conferenza sullo sviluppo delle rotte aeree in Africa, ha dichiarato: "Uno dei motivi principali del calo degli arrivi in ​​aereo in Nigeria è il fatto che molte compagnie aeree non sono riuscite a rimpatriare i fondi dopo la crisi valutaria. nel 2016. Di conseguenza, Iberia e United Airlines hanno cessato le operazioni in Nigeria, mentre Emirates e gli altri vettori stranieri hanno ridotto i servizi. Anche le compagnie aeree nigeriane hanno sofferto e quindi questo vuoto è stato riempito dalla sempre opportunista Ethiopian Airlines, che ha iniziato a servire la sua quinta destinazione nigeriana, Kaduna il 1 ° agosto 2017, e ora è la più grande compagnia aerea del mercato nigeriano.

La maggior parte degli altri aeroporti tra i primi dieci in Africa sta registrando una sana crescita della capacità, che è più internazionale che nazionale. Tuttavia, l'eccezione più notevole a questa tendenza è Nairobi, che sta assistendo a un aumento del 22% della capacità interna.

Questi risultati fanno parte di un rapporto più ampio sui viaggi in Africa, che prevede modelli di viaggio futuri analizzando 17 milioni di transazioni di prenotazione al giorno. Mostra una crescita a due cifre degli arrivi di voli per la prima metà di quest'anno e poche indicazioni che il ritmo di crescita rallenterà presto. Il rapporto più ampio renderà una lettura incoraggiante per le compagnie aeree, i governi e gli albergatori che intendono discutere di possibili nuove rotte aeree all'AviaDev di Kigali in ottobre.

Il rapporto rivela che nei primi sette mesi dell'anno, dal 1 ° gennaio al 31 luglio 2017, gli arrivi totali dei voli internazionali sono cresciuti del 14.0% rispetto allo stesso periodo del 2016. Più significativamente, la crescita è stata più forte per i viaggi da e verso il continente che all'interno il continente. Gli arrivi dall'Europa, che costituiscono il 46% del mercato, sono aumentati del 13.2%. Dalle Americhe, gli arrivi sono aumentati del 17.6%; dal Medio Oriente sono aumentati del 14.0% e dall'Asia Pacifica sono aumentati del 18.4%. In confronto, i viaggi aerei intra-africani, che rappresentano il 26% del mercato, sono aumentati del 12.6%.

Guardando ai primi dieci paesi di destinazione dell'Africa, ci sono state prestazioni eccezionali da Tunisia ed Egitto, che si stanno riprendendo dai famigerati attacchi terroristici di due anni fa, rispettivamente del 33.5% e del 24.8%. Inoltre, il Marocco e la Tunisia hanno ricevuto un enorme aumento degli arrivi dalla Cina, rispettivamente del 450% e del 250%, dopo aver allentato le restrizioni sui visti. L'unica delusione è la Nigeria, che ha visto un calo dello 0.8%, sulla scia della recessione nel 2016, causata da un crollo del prezzo del petrolio al minimo di 13 anni.

In attesa della fine dell'anno solare, le prenotazioni per i voli per l'Africa sono attualmente del 16.8% in più rispetto al 31 luglio 2016. Le prenotazioni dall'Europa sono attualmente in vantaggio del 17.5%, dalle Americhe del 26.6% in più, dall'Asia Pacifico 11.5 % avanti, dal Medio Oriente 8.2% avanti e le prenotazioni per viaggi aerei intra-africani sono in vantaggio dell'11.0%.

Uno sguardo specifico all'Africa orientale mostra tendenze molto simili nella performance da inizio anno e le previsioni fino alla fine dell'anno. Tuttavia, ha prenotazioni a termine più forti dall'Europa, 22.9% in anticipo e prenotazioni a termine meno forti da altrove; le Americhe sono avanti del 15.5% e i viaggi aerei intra-africani del 7.6%. Tuttavia, le prenotazioni dal Medio Oriente e dall'Asia Pacifico sono rispettivamente del 6.0% e del 3.8% in ritardo.

A livello di singolo aeroporto, l'incremento di capacità più significativo in Africa orientale è a Kigali, con nuove rotte per Bruxelles, Londra e Mumbai. Altre nuove capacità notevoli includono Kilimanjaro a Dubai e Nairobi a Muscat e allo Yemen.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Capo redattore incaricato

Capo redattore incarico è OlegSziakov