Leggici | Ascoltaci | Guardaci | Registrati Eventi live | Disattiva gli annunci | Dal Vivo |

Fai clic sulla tua lingua per tradurre questo articolo:

Afrikaans Afrikaans Albanian Albanian Amharic Amharic Arabic Arabic Armenian Armenian Azerbaijani Azerbaijani Basque Basque Belarusian Belarusian Bengali Bengali Bosnian Bosnian Bulgarian Bulgarian Cebuano Cebuano Chichewa Chichewa Chinese (Simplified) Chinese (Simplified) Corsican Corsican Croatian Croatian Czech Czech Dutch Dutch English English Esperanto Esperanto Estonian Estonian Filipino Filipino Finnish Finnish French French Frisian Frisian Galician Galician Georgian Georgian German German Greek Greek Gujarati Gujarati Haitian Creole Haitian Creole Hausa Hausa Hawaiian Hawaiian Hebrew Hebrew Hindi Hindi Hmong Hmong Hungarian Hungarian Icelandic Icelandic Igbo Igbo Indonesian Indonesian Italian Italian Japanese Japanese Javanese Javanese Kannada Kannada Kazakh Kazakh Khmer Khmer Korean Korean Kurdish (Kurmanji) Kurdish (Kurmanji) Kyrgyz Kyrgyz Lao Lao Latin Latin Latvian Latvian Lithuanian Lithuanian Luxembourgish Luxembourgish Macedonian Macedonian Malagasy Malagasy Malay Malay Malayalam Malayalam Maltese Maltese Maori Maori Marathi Marathi Mongolian Mongolian Myanmar (Burmese) Myanmar (Burmese) Nepali Nepali Norwegian Norwegian Pashto Pashto Persian Persian Polish Polish Portuguese Portuguese Punjabi Punjabi Romanian Romanian Russian Russian Samoan Samoan Scottish Gaelic Scottish Gaelic Serbian Serbian Sesotho Sesotho Shona Shona Sindhi Sindhi Sinhala Sinhala Slovak Slovak Slovenian Slovenian Somali Somali Spanish Spanish Sudanese Sudanese Swahili Swahili Swedish Swedish Tajik Tajik Tamil Tamil Thai Thai Turkish Turkish Ukrainian Ukrainian Urdu Urdu Uzbek Uzbek Vietnamese Vietnamese Xhosa Xhosa Yiddish Yiddish Zulu Zulu

Price Waterhouse pubblica uno studio sulle camere d'albergo di Nairobi

nairobiiii_0
nairobiiii_0
Scritto da editore

La società di consulenza finanziaria e di audit globale Price Waterhouse Coopers (PWC) ha pubblicato uno studio in Kenya denominato "African Traveller Report".

Stampa Friendly, PDF e Email

La società di consulenza finanziaria e di audit globale Price Waterhouse Coopers (PWC) ha pubblicato uno studio in Kenya denominato "African Traveller Report".

Lo studio suggerisce che entro il 2017 Nairobi sarà in grado di offrire ai visitatori una scelta di circa 20,000 camere, rispetto alle circa 17,800 attualmente disponibili.

Il prossimo ad aprire sarà molto probabilmente il Radisson Blu a 5 stelle, che porterà altre 256 camere e suite nella capitale del Kenya, seguito nel corso dell'anno da altri due progetti: il Grand Sapphire e il Golf View Hotel.

Un Hilton Garden Inn è anche in costruzione lungo l'autostrada per l'aeroporto internazionale, e l'ultima dall'hotel grapevine a Nairobi dice che uno Sheraton Four Point si unirà alla folla subito dopo, anch'esso situato vicino all'aeroporto internazionale.

Si dice che Best Western sia desideroso di espandere il proprio portafoglio keniota, che attualmente comprende il Best Western Premium a Nairobi e il Best Western Plus a Mombasa, e durante il soggiorno al Kempinski poche settimane fa, il direttore generale Manish Nambia, ha confermato che il i proprietari del Villa Rosa Kempinski Hotel stavano portando avanti i loro piani con l'apertura del proprio marchio di hotel a tre stelle chiamato Acacia, il primo dei quali sarà nella città lacustre del Kenya di Kisumu.

Ciò contrasta nettamente con le fortune delle principali località turistiche della costa, dove, a parte diversi importanti sviluppi immobiliari, non sembrano essere in cantiere nuove località.

Stampa Friendly, PDF e Email